Covid, salgono ancora i ricoverati in terapia intensiva. Occupazione dei reparti al 18 %

Pubblicità
Pubblicità

Roma – Non è ancora finita. Se è vero che la curca dei contagi comincia a flettere, l’ultimo report di Agenas ci dice che la pressione sugli ospedali è anocra forte, tanto che questa settimana la percentuale di occupazione delle terapie intensive è salita al 18 %, tre punti sopra la prima soglia di rischio.

Sono sei, in particolare, le Regioni che soffrono e che vedono ancora aumentare le persone che hanno bisogno di cure intensive: Abruzzo (21%), Calabria(17%), Campania(13%), Friuli Venezia Giulia (24%), Lazio (22%), Marche(23%). In calo invece  in Piemonte (23%), provincia autonoma di Trento (26%), Umbria(8%),Val d’Aosta(19%). È stabile in Basilicata(8%), Emilia Romagna(17%), Liguria(18%), Lombardia(15%), Molise(5%), PA Bolzano(17%), Puglia(13%), Sardegna(15%), Sicilia(19%), Toscana(22%), Veneto(17%). Questi i dati Agenas del 25 gennaio.

Sette sono oltre il 20%: Abruzzo(21%),Trento(26%), Piemonte(23%),Friuli Venezia Giulia(24%), Toscana(22%), Lazio(22%), Marche(23%). E il Lazio rischia il prossimo passaggio in arancione

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source