Cremonese-Spezia 2-0, Ciofani e Vasquez riaccendono le speranze salvezza dei grigiorossi

Pubblicità
Pubblicità

Dopo una rincorsa durata 6 mesi e 20 giornate, la Cremonese torna, almeno per 24 ore, a -3 dalla zona salvezza. Batte 2-0 lo Spezia nello scontro diretto e riaccende le speranze di evitare la retrocessione che, fino a poco più di un mese fa (il 1° aprile era a -12, ndr), sembrava inimmaginabile. Per sapere se il distacco rimarrà tale anche al termine della 34/a giornata, i grigiorossi dovranno attendere l’esito dell’altro scontro diretto, quello tra Lecce e Verona, in programma domenica alle 20.45. In caso di sconfitta degli scaligeri, la salvezza sarà di nuovo sorprendentemente a portata di mano. Il ko, terzo di fila, pesa invece come un macigno nelle teste dei giocatori dello Spezia che appaiono in caduta libera: 9 turni senza vittoria con appena 4 punti racimolati rappresentano un trend che non lascia presagire nulla di buono.

<<La cronaca della gara>>

Carnesecchi salva, Ciofani segna

La gara dello Zini si è accesa immediatamente con una doppia occasione per lo Spezia: Carnesecchi ha prima disinnescato il tiro di Amian poi si è superato sul colpo di testa di Wisniewski. Da quel momento in poi i padroni di casa hanno cercato di limitare i danni sfruttando anche gli errori da parte degli avversari: la svolta è arrivata al 41′ quando Ciofani, favorito da un rimpallo, ha superato Dragowski con un rasoterra piazzato.

Traversa di Shomurodov, Vasquez chiude i conti

Nella ripresa i liguri hanno provato ad alzare i ritmi: al 47′ Shomurodov ha colpito la traversa, al 62′ Nzola ha cercato il tiro a giro dal limite senza però trovare lo specchio della porta. La Cremonese ha assorbito il colpo senza però accusare e al 78′ è arrivato il sigillo di Vasquez con un colpo di testa in terzo tempo arrivato sul traversone da calcio piazzato di Galdames. I grigiorossi hanno avuto anche l’occasione di calare il tris e chiudere la sfida: il diagonale di Okereke è stato però intercettato da Dragowski. La seconda rete ha tagliato le gambe allo Spezia, nemmeno l’assalto finale ha cambiato le sorti di un match apparso segnato.

CREMONESE-SPEZIA 2-0 (1-0)
Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi, Ferrari (19’st Chiriches), Lochoshvili, Vasquez, Valeri, Meitè, Castagnetti (19’st Benassi), Sernicola, Galdames, Okereke (47’st Buonaiuto), Ciofani (43’st Felix). (45 Sarr, 13 Saro, 99 Basso Ricci, 18 Ghiglione, 23 Acella, 15 Bianchetti, 4 Aiwu). All. : Ballardini.
Spezia (4-3-3): Dragowski, Amian, Wisniewski, Ampadou, Nikolaou (7’st Reca), Bourabia (7’st Nzola), Ekdal, Esposito (32’st Kovalenko), Agudelo (32’st Cipot), Shomurodov, Gyasi (15’st Verde). (1 Zoet, 22 Marchetti, 21 Ferrer, 29 Caldara, 20 Bastoni, 77 Zurkowski). All.: Semplici.
Arbitro: Guida di Torre Annunziata.
Reti: 40′ Ciofani, 31’st Vasquez.
Recupero: 0 e 4′.
Angoli: 3-11.
Ammoniti: Agudelo per gioco falloso.
Spettatori: 10.260.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *