230558157 ff7d03ec f533 4110 bf1e c130a9992d6c

Crotone-Fiorentina 0-0: i calabresi sbattono su Terracciano, ma evitano l’ultimo posto

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

230558157 ff7d03ec f533 4110 bf1e c130a9992d6c

CROTONE – Il campionato di Crotone e Fiorentina termina senza acuti. Lo 0-0 dello Scida sta decisamente più stretto ai padroni di casa, che trovano sulla loro strada un Terracciano super. Il pareggio, complice anche il ko del Parma sul campo della Sampdoria, consente comunque ai calabresi di evitare l’ultimo posto in classifica.

<<La cronaca della gara>>

Esordio per Crespi, Maxi Olivera titolare

Privo di Cordaz, Cosmi lancia il 19enne Crespi tra i pali. Con Dragowski e Pezzella squalificati e Milenkovic infortunato, Iachini si affida a Terracciano, Quarta e Maxi Olivera. Nel primo tempo sono i padroni di casa a fare la partita, costringendo i viola sulla difensiva. A tenere a galla la Fiorentina ci pensa Terracciano, che salva la sua porta con più di un intervento decisivo. Al 6′ l’estremo difensore gigliato è bravo a fermare una ripartenza avversaria, deviando in angolo con la punta delle dita il diagonale di Messias.

Terracciano protagonista

Dopo un colpo di testa di poco fuori di Cuomo al 24′, i calabresi vanno di nuovo vicini al vantaggio nel finale di frazione. Al 38′ Terracciano chiude bene lo specchio a Messias, smarcato da una perfetta verticalizzazione, e appena un minuto dopo vola a deviare il colpo di testa da centro area di Djidji. I viola, mai capaci di innescare Vlahovic e Ribery, si fanno vedere solo con una conclusione larga di Castrovilli.

La traversa ferma Messias

L’inizio di ripresa è ancora di marca rossoblu e al 49′ Terracciano, questa volta battuto, deve ringraziare la traversa sul tiro a colpo sicuro di Messias. La risposta ospite è affidata a Bonaventura, che vede il suo tiro in mischia ribattuto di piede da Crespi. E’ il segnale della crescita della Fiorentina che, beneficiando anche dei cambi operati da Iachini, alza il baricentro e alleggerisce la pressione dei pitagorici.

Futuro da costruire

I viola chiudono in avanti, senza però creare particolari pericoli alla difesa avversaria: anche la sfida nella sfida tra i due bomber Vlahovic e Simy – che non riesce a eguagliare il record di 21 gol in serie A da parte di un calciatore africano, stabilito da Eto’o – si conclude a reti inviolate. Archiviata una stagione dall’esito ben diverso, ma pur sempre deludente per entrambe le squadre, Crotone e Fiorentina sono adesso chiamate a programmare il futuro, a partire dalla scelta dell’allenatore.

Crotone-Fiorentina 0-0
Crotone (3-5-2): Crespi; Djidji, Marrone, Cuomo; Pereira, Messias, Cigarini (31′ st Zanellato), Benali, Molina; Ounas, Simy. All. Cosmi.
Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Quarta, Maxi Olivera, Caceres (38′ st Igor); Venuti (18′ st Callejon), Bonaventura, Pulgar (1′ st Borja Valero), Castrovilli (1′ st Eysseric), Biraghi; Vlahovic, Ribery (31′ st Kokorin). All. Iachini.
Arbitro: Abbattista di Molfetta.
Note – Serata primaverile, campo in buone condizioni. Ammoniti Pulgar, Castrovilli, Djidji, Zanellato. Angoli: 6-4. Recupero: 2′, 2′.



Go to Source