Dal Portogallo alla Svezia, le possibili avversarie dell’Italia al play-off mondiale

Pubblicità
Pubblicità

Francia, Belgio, Inghilterra, Germania, Danimarca, Croazia, Spagna, Serbia, Brasile, Svizzera e Qatar (paese ospitante) sono le nazionali già qualificate al Mondiale 2022.

In Europa si qualificano 13 squadre: le 10 vincenti dei gironi (manca solo da risolvere la questione nel Gruppo D, tra Olanda, Norvegia e Turchia) più 3 squadre che passeranno dai play-off di marzo 2022, dove accedono le 10 migliori seconde e le 2 migliori ripescate in base alla graduatoria di Nations League.

Tra queste dodici squadre che si giocheranno l’accesso al Mondiale attraverso i playoff c’è l’Italia, arrivata seconda nel proprio gruppo C. Ecco tutte le nazionaliche saranno impegnate a marzo, in un doppio turno composto da semifinale e finale. Gli accoppiamenti verranno sorteggiati il 26 novembre, gli azzurri sono nell’urna delle teste di serie.

Girone A: c’è il Portogallo di Ronaldo

Al Portogallo di Cristiano Ronaldo non è riuscito di conquistare il punto mancante dopo il pareggio ottenuto contro l’Irlanda (0-0). Ha perso al 90′ lo scontro diretto con la Serbia, che poteva solo vincere essendo penalizzata dalla differenza reti.

Classifica: Serbia 20, Portogallo 17, Irlanda e Lussemburgo 9, Azerbaigian 1.

Girone B: la Svezia e l’incubo del 2018

Alla Spagna sarebbe bastato un pari a Siviglia contro la Svezia ma le Furie Rosse, pur soffrendo, hanno fatto ancora meglio vincendo lo scontro diretto con una rete di Morata.

Classifica: Spagna 19, Svezia 15, Grecia 10, Georgia 7, Kosovo 5.

Girone C: Italia ai play-off dopo il pari in Irlanda del Nord

È la Svizzera a vincere il gruppo C, chiuso con la vittoria casalinga per 4-0 sulla Bulgaria. Per decidere il duello con l’Italia non si è dovuti ricorrere neanche alla differenza reti, perché in Irlanda del Nord la Nazionale azzurra si è fermata sullo 0-0.

Classifica: Svizzera 18, Italia 16, Irlanda del Nord 9, Bulgaria 8, Lituania 3.

Girone D: Una tra Finlandia e Ucraina

La Francia si è qualificata grazie alla vittoria per 8-0 sul Kazakhstan. Si gioca per il secondo posto: martedì 16 novembre Bosnia-Ucraina e Finlandia-Francia. L’Ucraina (9 gol segnati, 8 subiti) deve vincere e sperare che la Finlandia (10 gol fatti, 8 subiti) non vinca. In caso di parità nella differenza reti, l’Ucraina ha il vantaggio dello scontro diretto.

Classifica: Francia 15, Finlandia 11, Ucraina 9, Bosnia 7, Kazakhstan 3.

Irlanda del Nord-Italia 0-0: azzurri costretti ancora agli spareggi per andare al Mondiale

Girone E: Al Galles basta un punto

Battendo l’Estonia il Belgio si è qualificato. Martedì 16 novembre si giocano Galles-Belgio e Repubblica Ceca-Estonia. Al Galles basta il pari. In caso di parità, decide la differenza reti, poi il numero di gol segnati (il Galles ha 13 gol fatti e 8 subiti, la Repubblica Ceca 12 fatti e 9 subiti). Se non bastasse, il Galles è in vantaggio nello scontro diretto.

Classifica: Belgio 19, Galles 14, Repubblica Ceca 11, Estonia 4, Bielorussia 3.

Girone F: Avanza la Scozia (e l’Austria, via Nations League)

Tutto deciso in questo girone, l’unico che vede tre squadre ancora in corsa: Danimarca prima e sicura di volare in Qatar e Scozia ai play-off dove accede anche l’Austria, come ripescata dalla Nations League.

Classifica: Danimarca 27, Scozia 23, Austria e Israele 16, Faroe 4, Moldavia 1.

Girone G: Olanda, Norvegia o Turchia

L’Olanda era già qualificata, prima di farsi rimontare negli ultimi minuti dal Montenegro (2-2). Ora è tutto rinviato al 16 novembre: Olanda-Norvegia e Montenegro-Turchia. All’Olanda basterà il pari: terrà dietro la Norvegia e ha 14 gol di vantaggio sulla Turchia, differenza incolmabile. Ma in caso di sconfitta, gli Oranje rischiano addirittura di finire terzi e fuori da tutto per il secondo Mondiale di fila. La Turchia deve vincere e sperare che la Norvegia batta l’Olanda, ma senza segnare più gol dei turchi. Al momento fra Turchia e Norvegia c’è un gol di scarto in differenza reti: in caso di parità, la Turchia sarebbe davanti, avendo già 25 gol segnati contro i 15 della Norvegia. 

Classifica: Olanda 20, Norvegia e Turchia 18, Montenegro 12, Lettonia 6, Gibilterra 0.

Italia, Mancini: “Al Mondiale andremo. E magari lo vinceremo anche”

 

Girone H: la Russia agli spareggi

Lo spareggio di Spalato promuove al Mondiale la Croazia, Russia sconfitta 1-0 e agli spareggi.

Classifica: Croazia 23, Russia 22, Slovacchia e Slovenia 14, Malta e Cipro 5.

Girone I: La Polonia e il pericolo Lewandowski

La goleada inglese a San Marino (0-10), maturata fin dai primi minuti, spegne le flebili speranze della Polonia di volare direttamente in Qatar. La squadra di Robert Lewandowski chiude il girone con la sconfitta casalinga ad opera dell’Ungheria (1-2).

Classifica: Inghilterra 26, Polonia 20, Albania 18, Ungheria 17, Andorra 6, San Marino 0.

Girone J: Macedonia del Nord, un’altra chance

Con la Germania già qualificata che non ha fatto sconti all’Armenia vincento 4-1 a Erevan, la Macedonia del Nord ha conquistato gli spareggi vincendo 3-1 contro l’Islanda. A Nulla è servita la vittoia della Romania in Liechtenstein.

Classifica: Germania 27, Macedonia del Nord 18, Romania 17, Armenia 12, Islanda 9, Liechtenstein 1.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source