Dalla lotta alle diseguaglianze alle riforme nell’Italia che riparte

La Republica News

Lavoro e lotta alle diseguaglianze, riforme e diritti digitali, crescita sostenibile e protezione del clima: Repubblica delle Idee torna da oggi a venerdì con un’edizione straordinaria per confrontarsi su speranze e timori dell’Italia che vuole ripartire dopo la pandemia del Covid-19.E’ un festival senza precedenti perché sarà “ibrido”, fisico e digitale,  e perché la città di Bologna, i lettori e i giornalisti di Repubblica lo hanno voluto e realizzato affrontando le difficoltà della fase 2 della lotta al virus. La manifestazione potrà essere seguita partecipando di persona agli incontri in piazza Maggiore oppure da casa attraverso il sito di Repubblica, che ospiterà anche appuntamenti digitali esclusivi creati per l’occasione e permetterà di assistere al dietro-le-quinte degli eventi.
L’agenda degli incontri descrive un Paese che esce dalla più grande tragedia del dopoguerra, vuole risollevarsi in fretta, aspetta le riforme dell’amministrazione pubblica e dell’economia, teme povertà, corruzione e populismo. E soprattutto non vuole perdere l’occasione di essere protagonista del proprio futuro: superando il disagio sociale, battendosi per i diritti del XXI secolo, dalla giustizia all’economia, dal digitale al clima.Per questo abbiamo scelto come titolo “la ripartenza” e per questo abbiamo deciso di aprire il festival online con Renzo Piano, autore del “grande rammendo” con cui ha restituito a Genova il ponte crollato, e in piazza con Romano Prodi per esplorare l’orizzonte dell’Europa. Sentiremo voci importanti come Roberto Saviano, Linda Laura Sabbadini, Ezio Mauro, Michele Serra, Lella Costa e Michela Murgia, che ci parleranno della necessità di tornare a fare attenzione al prossimo, al diverso, alle istituzioni repubblicane, al mondo che ci circonda. Con noi ci saranno anche Alessandro Baricco, Corrado Augias, Bernard-Henri Levy e molti altri volti di Repubblica accomunati dalla volontà di dare vita con i lettori ad un laboratorio di idee per affrontare assieme le sfide del presente: il macigno delle diseguaglianze, l’opportunità dello sviluppo sostenibile, la necessità di estendere lo spazio dei diritti dei cittadini e di rafforzare la difesa delle democrazie rappresentative da ogni avversario, interno ed esterno. Vi aspettiamo: a Bologna e online. 


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi