Dante Ferretti: “Fellini svitellava sul mare di Roma”

Pubblicità
Pubblicità

“Fellini guarda il mare” di Anna Longo e Romano Puglisi  sarà presentato l’8 dicembre alle ore 14 a “Più libri più liberi” (Sala Aldus). Intervengono anche Massimiliano Fuksas e Anna Maria Malato. Pubblichiamo un breve testo firmato da Dante Ferretti

È nell’ex Meccanica Romana, oggi Cineland di Ostia, che abbiamo girato la scena del ballo con Paolo Villaggio e Roberto Benigni. Quel luogo l’ho trovato io andando in giro, e appena l’ho visto ho pensato “che bello, qui possiamo girare quella scena”. Ho portato subito Federico a vedere il posto, che mi pareva davvero interessante. Lui ha detto: «Stupendo! È proprio quello che ci voleva, mi piace molto». È andata così.

Del resto, io sono sempre affascinato dalle cose abbandonate, da tutto quello che è decadente, insomma mi piacciono le cose vecchie, hanno un sapore speciale. Con Fellini giravamo più che altro verso Fregene, dove lui aveva la villa. Federico mi invitava spesso, dicendo che mi avrebbe portato a vedere posti nuovi. In realtà mi portava perché voleva un compagno di viaggio, e di solito andavamo a mangiare in vari ristoranti. Questo il sabato. E poi la domenica di nuovo mi diceva: «Dai vieni, vieni con Francesca, con i figli».

E allora io sempre con la macchina prendevo lui, Giulietta, Francesca e i nostri due bambini, Melissa ed Edoardo. Dentro l’automobile finivamo per stare in ammucchiata! I primi tempi andavamo a mangiare dal famoso Mastino, poi non gli andava più e allora optavamo per altri ristoranti. Fellini con il mare aveva un rapporto speciale. Non credo che si facesse mai il bagno, lui. Più che l’acqua, lo attraevano le spiagge ampie e meno frequentate.

Essendo nato a Rimini, credo che il mare facesse parte della sua storia, della sua giovinezza. Sicuramente giocava in spiaggia da bambino. Quando uno è nato al mare, il mare sta lì, sempre con lui. Magari cerca di asciugarlo ogni tanto, chissà… Certo, poi ha lasciato Rimini, ha preso il treno come nei Vitelloni, e a quel punto… svitellava qui sul mare di Roma.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source