093202307 304ca79d b84e 40ac 9f6b c1f8a8e05d0a

De Vrij suona al piano: il duetto a sorpresa con Redi Hasa nel teatro di Nardò

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

093202307 304ca79d b84e 40ac 9f6b c1f8a8e05d0a

Il gigante dell’Inter, nel perfetto anonimato, sale sul piccolo palco del Teatro comunale di Nardò e si mette a suonare il pianoforte. Per la verità anche con molta abilità e trasporto, accompagnato dal violoncello di Redi Hasa. Un fuori programma che ha lasciato gli spettatori a bocca aperta: solo dopo averlo applaudito hanno scoperto l’altro talento di Stefan de Vrij, fresco campione d’Italia con la squadra milanese. A tutto c’è una spiegazione: l’atleta 29enne di origine olandese si trova in vacanza a Gallipoli ed ha deciso di trascorrere la serata nel centro storico neritino, tra il barocco e l’arte. Invitato proprio da Hasa, il calciatore seguiva lo spettacolo da un palchetto e nessuno, ovviamente, lo aveva riconosciuto. Poi, con un colpo di teatro, il suo salire sul palcoscenico ha svelato il mistero. Una festa nella festa che ha fatto felici non solo gli interisti che, alla fine della serata, sono corsi da lui per gli immancabili selfie. Quella del 26 maggio, infatti, era infatti la prima serata di “Teatro aperto”, una iniziativa voluta dalla compagnia TerramMare per festeggiare il ritorno alla normalità. Un invito a tornare a teatro in previsione di Fragile, lo spettacolo che dal prossimo 28 maggio riporterà con regolarità gli spettatori a Nardò con una rappresentazione che racconta proprio la vita di due artisti di strada che si ritrovano in una sala vuota, in attesa del pubblico. Casualità e rimandi di “metateatro” che hanno trovato la sintesi perfetta con questo fuori programma: un campione dello sport che in calzoncini e scarpe da ginnastica ha dato il calcio d’inizio a una stagione di rinascita

di Biagio Valerio



Go to Source