Di Maio: “Draghi può colmare vuoto lasciato da Merkel. Legislatura da portare a termine”

Pubblicità
Pubblicità

“La scelta della cancelliera tedesca Angela Merkel di non ricandidarsi apre un vuoto di leadership europea. Il premier Mario Draghi può colmare questo vuoto che sicuramente si creerà”, dice da Sorrento partecipando ad un convegno il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Per Di Maio, il presidente francese Emmanuel Macron rappresenta “una leadership che, al di là delle amministrative ha dimostrato molta ambizione”, ma l’Italia “in Europa avrà un grandissimo spazio per implementare nuove opportunità”. In questo contesto Draghi, secondo il ministro, è “una figura ben conosciuta ai tavoli europei”.

Il ministro si è soffermato sulla questione più politica italiana: “Mi auguro che si possa completare la legislatura perché altrimenti l’Italia apparirà agli altri Paesi non credibile e non affidabile”. E poi: “Dobbiamo essere credibili per ottenere i fondi, se l’Italia prende impegni e si dimostra instabile – ha aggiunto – a pagare saranno i cittadini, non i politici”. Frase che, perlomeno secondo le parole di Di Maio, allontanerebbe l’ipotesi di Draghi al Quirinale il prossimo anno, visto che la legislatura si conclude nel 2023.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source