Donnarumma rapinato a Parigi mentre era in casa: in ospedale con la compagna per le percosse ricevute

Pubblicità
Pubblicità

Brutta avventura per Gianluigi Donnarumma. il portiere del Paris Saint Germain e della Nazionale era in casa con la compagna, quando ha subito una rapina nella sua casa di Parigi la notte scorsa. La coppia è stata immobilizzata da alcuni individui che sono penetrati nell’appartamento, sito nell’ottavo arrondissement. 

Secondo i primi riscontri, Donnarumma e la compagna sarebbero state vittime di percosse da parte dei ladri che se ne sono andati con un bottino stimato intorno ai 500.000 euro. Le vittime, dopo essere state legate, sono riuscite a liberarsi e a rifugiarsi in un hotel di lusso situato non lontano dalla loro abitazione intorno alle 3:20.

Il personale dell’albergo ha quindi allertato le forze dell’ordine e si è preso cura della coppia, ancora sotto shock. Successivamente i due sono stati portati in ospedale per le cure del caso.

Secondo l’Equipe, l’ufficio del procuratore di Parigi ha già aperto una indagine per furto, rapimento e violenza aggravata da banda armata. Il codice penale punisce questi atti con la pena massima di trenta anni di reclusione. Donnarumma, che dovrebbe partire sabato per il Giappone, dove il Psg svolgerà il tour precampionato, è solo l’ultimo di una serie di giocatori del Psg rimaste vittime di furti negli ultimi anni, di solito in loro assenza: da Presnel Kimpembe a Marquinhos, da Thiago Silva ad Angel Di Maria, da Dani Alves a Eric Choupo-Moting, fino Sergio Rico e Mauro Icardi.

Lo scorso gennaio, il tribunale penale di Versailles ha condannato due uomini a pene detentive per il furto con scasso nella casa della famiglia Marquinhos nel marzo 2021. A febbraio, altre due persone sono state condannate a tre e quattro anni di carcere dal tribunale penale di Nanterre per il furto con scasso nell’abitazione di Di Maria, sempre nel marzo 2021.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *