Draghi in conferenza stampa: le spiegazioni del Governo su obbligo vaccinale e Dad

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo è arginare il più possibile la nuova ondata del virus, un vero e proprio tsunami che nelle ultime due settimane ha fatto impennare i contagi legati soprattutto alla variante Omicron. Il decreto legge con la nuova stretta che prevede l’obbligo vaccinale ma solo per gli over 50 (e soltanto fino al 15 giugno), soluzioni diverse studiate per la scuola e l’uso del Green Pass per accedere a tutti i servizi alla persona, è stato approvato dal consiglio dei ministri all’unanimità. E ora tocca al premier Mario Draghi spiegare l’azione del governo per fronteggiare l’ennesima emergenza. Alle 18 in conferenza stampa – la prima del 2022 – il presidente del Consiglio parlerà agli italiani chiarendo alcuni punti che hanno creato confusione e anche proteste, come l’obbligo vaccinale e il rientro a scuola dopo le festività natalizie.

Ma l’incontro con la stampa potrebbe essere anche un’occasione per tornare a parlare di Quirinale, dopo le dichiarazioni fatte prima di Natale. “Io non ho particolari aspirazioni di un tipo o dell’altro, sono un uomo o, se volete, un nonno al servizio delle istituzioni. Quindi la responsabilità della decisione è interamente nelle mani delle forze politiche – aveva detto Draghi lo scorso 22 dicembre – Abbiamo creato le condizioni perché il lavoro sul Pnrr continui. Il governo ha creato queste condizioni indipendentemente da chi ci sarà (alla guida, ndr): l’importante è che il governo sia sostenuto da una maggioranza come quella che ha sostenuto questo governo”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source