144812774 9f2299de 0e7f 41d8 92fa 5be1d79f241d

Draghi: “Sui vaccini Biden ha aperto la porta, poi vedremo”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

144812774 9f2299de 0e7f 41d8 92fa 5be1d79f241d

Mario Draghi a conclusione del vertice di Porto ha parlato con i giornalisti: “Due parole di introduzione sulla riunione di stamattina: la dichiarazione non sembra essere di grande importanza, ma non è così. Il momento è un momento che è alla fine di un lungo viaggio nel campo della tutela dei diritti sociali. Sembra ovvio ma il processo iniziò nel 2017, lanciato da Juncker. Quattro anni per portare tutto il Consiglio a condividere una prima forma di coordinamento dei mercati del lavoro e soprattutto dei diritti sociali. Non credo che sarebbe stato possibile se il Regno Unito fosse ancora membro dell’Ue, si era tenacemente opposto per anni e anni a ogni azione in questo campo ritenendo fosse un’aerea di esclusiva competenza nazionale”.

E sulla proposta Biden di sospensione dei brevetti sui vaccini il presidente del Consiglio italiano ha detto: “”La proposta di Biden ha aperto una
porta, poi vedremo. C’è chi protegge la sacralità del brevetto e chi è più aperto. Ma Che quella sui brevetti sia una mossa tattica diplomatica degli Stati Uniti per battere la politica internazionale del vaccino di Russia e Cina non lo credo perché i numeri di oggi fan vedere che questa è una cosa per il momento molto buffa. La Russia ha annunziato 750milioni di dosi, finora ne ha consegnate sei. La Cina 600 milioni e ne ha consegnate 40. Non sono avversari tali da impensierire gli Usa”.



Go to Source