E’ morta con il suo bambino la donna incinta sulla barella della foto simbolo del bombardamento dell’ospedale di Mariupol

Pubblicità
Pubblicità

KIEV – La donna incinta che era stata fotografata mentre veniva evacuata da un ospedale pediatrico bombardato nella città ucraina di Mariupol è morta insieme al suo bambino. Lo riferiscono i media internazionali.

La donna era stata trasportata d’urgenza in un altro ospedale dopo l’attacco russo la scorsa settimana ed era stata fotografata, distesa su una barella, mentre si teneva con le mani il grembo insanguinato. La foto fece il giro del mondo in pochi minuti. Nonostante il rapido intervento, i medici non sono riusciti a salvare né lei né il bimbo.

La propaganda russa ha sostenuto che l’ospedale non funzionasse più nda tempo come struttura sanitaria ma fosse in realtà utilizzato come base da combattenti ucraini. A sostegno della tesi sono state usate le immagini di un’altra donna incinta fotografata nell’ospedale di Mariupol bombardatoi, Marianna Podgurskaja, una nota blogger ucraina: per Mosca le immagini della ragazza sarebbero parte di una “messinscena mediatica”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source