È morto l’uomo più vecchio del mondo: Juan Vicente Perez Mora, venezuelano, aveva 114 anni e 11 figli

Pubblicità
Pubblicità

È morto all’età di 114 anni e 311 giorni Juan Vicente Perez Mora, l’uomo più anziano del mondo, come certificato nel 2022 dal Guinness World Records. Perez Mora era diventato una vera icona nel Venezuela, tanto che a darne la notizia della scomparsa è stato il presidente venezuelano Nicolas Maduro su X: “Juan Vicente Perez Mora è passato all’eternità a 114 anni”, a meno di due mesi dal 115mo compleanno.

Padre di 11 figli, con 41 nipoti e 30 pronipoti al momento della sua scomparsa, Pérez Mora era nato il 27 maggio 1909 a El Cobre, un vivace centro nel municipio di José María Vargas. Conosciuto come “Tio Vicente” o “Don Vicente”, ha trascorso gran parte della sua vita come contadino, principalmente impegnato nella coltivazione di canna da zucchero e caffè. Ha svolto anche il ruolo di sceriffo e risolutore di controversie riguardanti la terra e le questioni familiari.

Per anni considerato un faro di longevità nel Venezuela e al di là dei suoi confini, Juan Vicente Perez Mora è stato una leggenda vivente. Dal 2020 l’uomo più anziano della nazione sudamericana e, dal maggio 2022, il maschio più longevo del pianeta secondo il Guinness World Records. La sua scomparsa ha segnato la fine di un’era, poiché era l’ultimo uomo rimasto in vita nato nel 1909 e nel ventesimo secolo, dopo la morte dell’italo-brasiliano Delio Venturotti.

Fin dalla giovane età di cinque anni, Perez Mora ha iniziato a lavorare nella terra, affiancando suo padre e i suoi fratelli nella coltivazione di canna da zucchero e caffè. C’è chi ritiene che proprio la sua dedizione alla terra e alla famiglia abbiano allungato la sua vita. D’altronde la longeva popolazione dell’isola di Okinawa, dove l’aspettativa media di vita è pari a 85 anni (13 in più della media mondiale), dimostra come coltivare relazioni sane con le altre persone e avere un ruolo attivo nella società possa allungare la durata della vita.

Con la sua dipartita, il titolo di uomo più anziano del mondo è passato al giapponese Gisaburo Sonobe, che all’età di 112 anni e 149 giorni porta avanti il testimone della longevità. Mentre la donna e la persona più longeva del pianeta è la spagnola Maria Branyas, che un mese fa ha festeggiato il suo 117º compleanno (è nata il 4 marzo 1907).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *