E’ morto Robert, il fratello minore di Trump. Il presidente commosso: “Era il mio migliore amico”

La Republica News

WASHINGTON – Robert Trump, 71 anni, fratello minore del presidente degli Stati Uniti, è morto questa sera a New York dove era ricoverato da qualche giorno. Lo ha annunciato lo stesso Donald Trump ai giornalisti.”Non era solo mio fratello, era il mio migliore amico” ha detto visibilmente commosso il presidente americano. “Ci mancherà moltissimo, ma ci rivedremo. La sua memoria vivrà per sempre nel mio cuore. Robert, ti amo – ha concluso Trump – riposa in pace”.Il presidente era andato a trovarlo in ospedale venerdì prima di volare nel suo club di golf di Bedminster, nel New Jersey, per il weekend. Le cause del decesso non sono state rese note ma durante una conferenza stampa il presidente aveva detto che il fratello stava attraversando un “momento difficile”.Robert Trump non aveva figli ma ha cresciuto e dato il suo cognome al figlio della sua prima moglie Blaine Trump, Hollister Trump-Retchin. Robert Trump lascia, oltre al presidente, la seconda moglie Ann Marie Pallan e le due sorelle Maryanne Trump Barry ed Elizabeth Trump Grau. Fred Trump, fratello di Donald e Robert, è morto nel 1981. Robert era il più giovane dei cinque.Robert Trump si era unito agli affari di famiglia come direttore esecutivo. Sposato e divorziato dopo 25 anni di matrimonio, nel 2007, Robert era praticamente sparito dai tabloid americani, dopo essersi rifugiato a Millbrook, nella valle dell’Hudson, fuori New York, con la sua ex segretaria, Ann Marie Pallan, diventata sua moglie a marzo. Con lei portava avanti iniziative di solidarietà con la Angels of Light, un’organizzazione no-profit di cui è tra i principali donatori.Personaggio schivo, Robert era stato però il più fedele sostenitore di Donald tra i suoi fratelli: aveva organizzato raccolte fondi ed eventi per la sua campagna e nel 2017, alla festa alla Casa Bianca per celebrare l’elezione a presidente degli Stati Uniti, aveva tenuto il discorso a nome di tutta la famiglia affermando l’orgoglio per il trionfo di Donald. “Sostengo mio fratello al mille per cento”, aveva ribadito in un’intervista nei mesi scorsi.


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi