Ecuador: spari contro auto di una candidata al Parlamento, illesa

Pubblicità
Pubblicità

Una delle candidate all’Assemblea nazionale dell’Ecuador, Estefany Puente, ha subito un attacco armato, restando però illesa. L’attentato avviene due giorni dopo l’uccisione del candidato centrista alle presidenziali, Fernando Villavicencio, ucciso da 12 colpi di pistola a Quito durante un comizio elettorale.

Ecuador, il presidente Lasso chiede aiuto all’Fbi per indagare l’omicidio del candidato Villavicencio. Arrestati sei colombiani

La politica si trovava al Club de Leones, organizzazione che fornisce servizi sociali a Quevedo, città della provincia di Los Ríos. Secondo il quotidiano El Universo, Puente era nella sua auto, accompagnata dal padre e da un collaboratore, quando è stata intercettata da due sconosciuti che hanno sparato contro il parabrezza, dalla parte del guidatore e poi sono fuggiti: i colpi hanno sfiorato il braccio della donna. 

Il Paese è attraversato da un’ondata di violenza legata al narcotraffico.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *