Effetto Brexit, le compagnie telefoniche inglesi reintroducono il roaming

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Dopo Bt, O2 e Three, anche Vodafone è capitolata sul roaming: dal 2022 i cittadini britannici che viaggeranno in Europa con un nuovo contratto mobile rischiano di dover pagare 2 sterline al giorno per agganciarsi alle reti telefoniche del Vecchio continente. Il roaming in Europa è stato abolito nell’estate del 2017, quando insieme alla libera circolazione dei beni la Ue ha riconosciuto anche la libera circolazione dei cittadini e, dato che la maggior parte degli abitanti del Vecchio continente è munito di telefonino, si è tolta una tassa che era antitetica con il principio secondo cui spostarsi tra Paesi Ue come in un’unica nazione deve essere auspicabile, invece che costoso.

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

5€/mese per 3 mesi poi 13,99€/mese per 12 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source