Eitan, il tribunale dei minori: “Un tutore professionista estraneo alle famiglie, non la zia”

Pubblicità
Pubblicità

Il Tribunale per i minorenni di Milano, nell’ambito del procedimento sul reclamo presentato dai nonni materni di Eitan contro la nomina della zia paterna Aya come tutrice legale, ha deciso di nominare come “tutore” in “sostituzione” della zia “un professionista estraneo ad entrambe le famiglie di origine”, mantenendo “il bambino collocato presso la zia”.

“Eitan sta bene”: primo giorno a casa con gli zii nel Pavese

Lo ha comunicato il presidente del Tribunale per i minorenni Maria Carla Gatto chiarendo che la decisione è stata presa data “l’elevatissima conflittualità, manifestatasi successivamente all’iniziale nomina del tutore” che “ha reso necessaria l’individuazione di un soggetto terzo”.

Caso Eitan, il bambino torna in Italia con la zia Aya Biran: “Chiediamo il rispetto della sua privacy”

Eitan deve rientrare in Italia: “Qui è dove ha sempre vissuto”. La Corte di Israele respinge ricorso del nonno Shmuel Peleg

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source