Emergenza maltempo, sindaco Laglio: “Clooney lancerà sua raccolta fondi per aiutare i paesi del Comasco”

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver visitato i luoghi più colpiti dai nubifragi dei giorni scorsi e aver espresso personalmente la propria gratitudine ai volontari della Protezione civile impegnati nel Comasco, George Clooney si impegnerà concretamente per sostenere gli abitanti dei Comuni messi in ginocchio dal maltempo: l’ha annunciato Roberto Pozzi, il sindaco di Laglio, dove la star hollywoodiana risiede a Villa Oleandra.

“Non avevamo dubbi sulla sua sensibilità e anche in quest’occasione si è dimostrato attento e partecipe – spiega il primo cittadino – Subito dopo le frane di qualche giorno fa mi ha telefonato per avere informazioni precise sull’accaduto. Mi ha chiesto cosa potesse fare per rendersi utile. Noi come amministrazione comunale abbiamo avviato una raccolta fondi solidale e credo che lui farà lo stesso attraverso i suoi canali una volta tornato negli Usa”.

Pozzi ci tiene a “ringraziare pubblicamente Clooney, che è una grande persona e fa da sempre moltissimo per l’intero sistema turistico del lago di Como, anche con la sua sola presenza. L’altro giorno ha fatto una passeggiata di solidarietà da Villa Oleandra alla zona del paese dove si sono verificati gli smottamenti, camminando per 400 metri e sporcandosi di fango perché voleva vedere di persona quello che era successo”.

Intanto l’iniziativa solidale promossa dal Comune di Laglio “sta già avendo un buon successo – continua il sindaco – Varie persone hanno dimostrato interesse e dato il loro contributo. Tra loro ci sono molti donatori che hanno ottime disponibilità economiche e vogliono aiutarci. A tutti non posso che esprimere la mia più profonda gratitudine”. George Clooney non è infatti l’unico personaggio famoso ad amare il lago di Como: per esempio la cantante Ivana Spagna ha postato su Instagram dei video che la mostrano mentre è impegnata a spalare il fango fuori dalla sua casa di Blevio.

[embedded content]

Intanto oggi a Como arriverà il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, che alle 16.30 dalla sede dell’Unità di crisi presso il comando cittadino della Polizia locale parteciperà a un incontro in video-collegamento con i sindaci dei Comuni della zona colpiti dal maltempo: si sarebbe dovuto tenere un sopralluogo in presenza, annullato a causa dell’allerta meteo diramata per il weekend.

“Voglio portare la mia vicinanza personale e del governo alle persone e agli amministratori che stanno vivendo giorni drammatici – ha dichiarato Giorgetti – Sto seguendo con la presidenza del Consiglio la richiesta dello stato di emergenza per i paesi della Lombardia più colpiti”.

Per le prossime ore sono previste nuove piogge su gran parte della regione: per questo a Varese l’amministrazione comunale ha disposto la chiusura al traffico della SP 62 nel tratto tra la Rasa e Brinzio. Si tratta di un provvedimento precauzionale in vigore a partire dalle 17 di sabato 31 luglio fino alle 8 di domenica 1° agosto. Il traffico sarà consentito solo ai residenti.

“Anche sul nostro territorio dobbiamo fare i conti con eventi meteorologici sempre più estremi. Dal pomeriggio di sabato sono previsti rovesci di forte intensità: potranno essere fenomeni particolarmente intensi, come i violenti temporali che si sono abbattuti negli scorsi giorni – spiega il sindaco varesino Davide Galimberti – Da qui la decisione di chiudere il tratto compreso tra Rasa e Brinzio, per tutelare l’incolumità degli automobilisti. In questi anni sono stati realizzati molti interventi per proteggere il nostro territorio, come le vasche sul Vellone e l’Olona”.

Galimberti ha anche invitato tutti i cittadini a prestare grande attenzione, evitando di sostare in boschi, parchi o in prossimità di alberi in caso di forte vento.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source