Empoli, cadavere trovato nel container della carta riciclata

Pubblicità
Pubblicità

Il cadavere di un giovane, probabilmente straniero, è stato trovato in un’azienda cartiera di Empoli, la Real, società privata partecipata da Alia, l’azienda dei comuni che gestisce la raccolta urbana. Lo ha scoperto verso le 10.30 un addetto con mansioni di smistamento della carta della raccolta differenziata. E’ successo quando sul piazzale è stato svuotato il conianer della carta e tra i fifiuti è emerso il corpo senza vita

L’operaio, spiegano i carabinieri, ha rinvenuto il corpo nello svuotare il container con una gru, che ha braccio meccanico e pinza. L’identificazione del cadavere è in corso. Indagini del Nucleo Investigativo di Firenze e della Compagnia di Empoli.

Il carico di carta proveniva dalla raccolta differenziata dei cassonetti svolta nel comuni di Firenze e Scandicci. Tra le ipotesi, quella che il giovane abbia usato un cassonetto della carta differenziata come giaciglio per la notte e che gli ingnari addetti al prelievo della carta lo abbiano prelevato insieme agli scarti, o perchè il giovane dormiva e non si è accorto di nulla o perhé era morto in seguito ad un malore. Non esclusa, in alternativa, la pista dell’omicidio.  

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source