Empoli-Fiorentina 2-1: Vlahovic non basta, Bandinelli e Pinamonti ribaltano tutto nel finale

Pubblicità
Pubblicità

L’Empoli fa suo il derby toscano contro la Fiorentina. Gli azzurri di Andreazzoli battono 2-1 in rimonta i viola, che erano passati in vantaggio con il solito Vlahovic ma che, quando sembrava fatta, si sono fatti rimontare nel finale dalle reti di Bandinelli e Pinamonti. Sconfitta durissima da digerire per i viola e in particolare per il presidente Commisso, appena tornato dagli Stati Uniti e presente sugli spalti del Castellani.

<< La cronaca della partita >>

Auto-traversa di Parisi

Andreazzoli se la gioca senza paura con Pinamonti, Di Francesco e l’ex Cutrone dall’inizio, Italiano recupera i difensori centrali e preferisce Duncan a Castrovilli. Nel primo non ci sono reti, ma non mancano le emozioni: i più pericolosi sono gli ospiti, non con Vlahovic ma con Milenkovic e Martinez Quarta, entrambi vicini al gol da calcio da fermo. Ci si mette anche la sfortuna quando Parisi sporca un cross di Bonaventura con la palla che scheggia la traversa. Prima dell’intervallo uno dei tanti ex, Zurkowski, alza bandiera bianca per un problema fisico. A cambiare, più del punteggio, è il tempo con violento acquazzone che si abbatte sul Castellani.

Vlahovic capocannoniere solitario

Nella ripresa i ritmi non cambiano, ma arrivano i gol. Al 57′ Vlahovic sale in cattedra recuperando un pallone in mezzo al campo e finalizzando un perfetto triangolo con Callejon. Per il centravanti serbo è l’11° gol in campionato, staccato momentaneamente Immobile a 10. L’Empoli non molla ma rischia il colpo del ko quando Bonaventura calcia a botta sicura, ma Vicario devia con la punta delle dita in angolo. Il merito dei padroni di casa è di rimanere in partita ed è bravo anche Andreazzoli ad indovinare i cambi.

Il ribaltone finale

Per la Fiorentina sembra fatta, grazie anche ad un’ottima organizzazione difensiva, e invece all’87’ Terracciano è incerto su un’uscita e Bandinelli, entrato al posto Henderson, trova il pareggio con un comodo tap-ìn sotto porta. Doccia gelata per la Viola, anche se il peggio deve ancora venire perché dopo due minuti Bajrami, anche lui subentrato nel secondo tempo, semina Quarta e sul successivo cross Pinamonti approfitta di un controllo errato di Odriozola (fino ad allora perfetto) per bucare nuovamente Terracciano e firmare il clamoroso ribaltone azzurro. Nel recupero Vlahovic, dagli sviluppi di un corner, sfiora la nuova parità ma è l’Empoli a fare (doppia) festa per un successo che mancava al Castellani da due mesi esatti e che permette di avere 10 punti di vantaggio sul Genoa terzultimo.

EMPOLI-FIORENTINA 2-1 (0-0)
EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Tonelli, Luperto, Parisi (26′ st Marchizza); Zurkowski (43’pt Haas), Ricci, Henderson (13’st. Bandinelli); Di Francesco (26’st La Mantia); Pinamonti, Cutrone (13’st Bajrami) In panchina: Ujkani, Stulac, Romagnoli, Mancuso, Fiamozzi, Ismajli, Viti Allenatore: Andreazzoli.
FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriziola, Milenkovic, M.Quarta, Biraghi; Bonaventura (34’st. Maleh sv), Torreira (38’st Amrabat), Duncan (1’st. Castrovilli); Callejon, Vlahovic, Saponara (13’st Gonzalez). In panchina: Rosati, Cerofolini, Terzic, Frison, Igor, Venuti, Munteanu. Allenatore: Italiano.
ARBITRO: Sacchi di Macerata.
RETI: Vlahovic al 57′, Bandinelli all’87’ e Pinamonti all’89’.
AMMONITI: Tonelli e Torreira.
ANGOLI: 8-4 per l’Empoli.
RECUPERO: 3′ e 5′.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source