Empoli-Genoa 2-2: Zurkowski lancia i toscani, Bianchi salva i rossoblù allo scadere

Pubblicità
Pubblicità

EMPOLI –  Criscito illude il Genoa, Bianchi evita il ko e forse salva la panchina di Ballardini. Finisce 2-2 la sfida del Castellani contro l’Empoli, che trova così il suo primo pareggio stagionale. I toscani, dopo aver ribaltato il vantaggio del capitano rossoblu con le reti di Di Francesco e Zurkowski, vedono sfumare l’aggancio al sesto posto nei minuti finali, quando il Grifone riprende il match con una reazione d’orgoglio.

<<La cronaca della gara>>

Stulac preferito a Ricci

Andreazzoli preferisce Stulac a Ricci in mediana e si affida a Di Francesco per affiancare Pinamonti in attacco. Ballardini, invece, schiera Caicedo dal primo minuto per sostituire l’infortunato Destro. L’inizio è di marca rossoblu: il Grifone pressa alto l’Empoli e, proprio grazie a una palla recuperata da Badelj sulla trequarti, Caicedo ha la chance per battere Vicario da centro area, ma calcia male.

Criscito glaciale dal dischetto

Gli ospiti mostrano maggiore determinazione e al 10′ vengono premiati dal tocco di braccio di Fiamozzi appena dentro l’area di rigore. Pairetto indica convinto il dischetto e il Var, dopo un lungo check, conferma la decisione. Criscito, impeccabile dagli undici metri, piazza la palla dove il portiere dei toscani non può arrivare. L’Empoli fatica a reagire e solo nel finale di frazione alza il ritmo, senza comunque creare particolari pericoli alla porta di Sirigu.

Di Francesco e Zurkowski ribaltano la gara

Andreazzoli manifesta la propria insoddisfazione con quattro sostituzioni operate nella ripresa, dopo appena 14 minuti. I cambi sortiscono l’effetto sperato: Ricci in cabina di regia dà qualità e dinamismo alla manovra, ma la scossa arriva soprattutto da uno scatenato Zurkowski. Il polacco in prestito dalla Fiorentina inventa l’assist per Di Francesco, perfetto nell’esecuzione da centro area che vale l’1-1 al 62′, e ribalta il match con un sinistro da fuori al 71′, a seguito del break dell’altro neo entrato Parisi.

Bianchi acciuffa il pari

Anche Ballardini corre ai ripari e il Grifone risponde alle sollecitazioni del suo tecnico con determinazione. Melegoni impegna Vicario con una botta dalla distanza e all’89’ Bianchi, servito da un perfetto tocco smarcante di Caicedo, scaraventa in rete il gol del definitivo 2-2. Il Genoa, a secco di vittorie dal 12 settembre, alla fine strappa un pari prezioso, che conferma come i numeri dell’Empoli al Castellani (4 punti sui 16 totali) per ora siano lontani da quelli ottenuti fuori casa.

Empoli-Genoa 2-2 (0-1)
Empoli (4-3-1-2): Vicario; Fiamozzi (34′ st Ismajli), Tonelli, Viti, Marchizza (14′ st Parisi); Haas (14′ st Zurkowski), Stulac (14′ st Ricci), Bandinelli (1′ st Cutrone); Henderson; Di Francesco, Pinamonti. All. Andreazzoli.
Genoa (3-5-2): Sirigu; Masiello, Vasquez, Criscito; Biraschi (29′ st Ghiglione), Sturaro (24′ st Kallon), Badelj, Rovella (24′ st Behrami), Cambiaso (33′ st Melegoni); Galdames (29′ st Bianchi), Caicedo. All. Ballardini.
Arbitro: Pairetto di Nichelino.
Reti: 12′ pt Criscito (R); 16′ st Di Francesco, 26 ‘st Zurkowski, 44’ st Bianchi.
Note  – Serata fredda, vento insistente. Spettatori: 3000 circa. Ammoniti: Rovella, Sturaro, Masiello. Angoli: 5-4 per l’Empoli.
Recupero: 3′; 3′.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source