‘Er Motosega’ dei TheBorderline torna sui social: canta felice in video a un mese dalla morte di Manuel, investito dalla Lamborghini

Pubblicità
Pubblicità

Er Motosega dei TheBorderline è tornato sui social. Vito Lo Iacono, uno degli youtuber coinvolti nell’incidente di Casalpalocco in cui ha perso la vita il piccolo Manuel Proietti, ha ripreso a postare sul suo profilo Instagram.

Il giovane, che il 14 giugno si trovava a bordo della Lamborghini Urus, guidata dal leader dei “The Borderline” Matteo Di Pietro, accusato di omicidio stradale, dal giorno dell’incidente aveva abbandonato i social network.

Ora è tornato, canta, sorride, felice, leggero. Su Instagram posta una storia insieme alla sua fidanzata, l’influencer Gaia Cascino, sulla riva di un ruscello, canticchiano un classico di Calcutta, “Sorriso”, il cui ritornello fa da sfondo al video romantico, suggellato dalle parole “Ti amo”.

Vito Lo Iacono, dopo l’incidente era stato il primo a chiamarsi fuori. L’ultimo commento era stato qualche ora dopo lo scontro. Poche righe per chiarire che non era lui alla guida del bolide, che aveva raggiunto i 124 chilometri orari prima dell’impatto mortale. “Salve, il trauma che sto provando è indescrivibile, ci tengo solo a dire che io non mi sono mai messo al volante e che sto vicinissimo alla famiglia della vittima”.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) “Sono Manuel e sono morto. Vorrei raccontarvi la mia storia”]]

Il commento di Lo Iacono era stato bersagliato dalle critiche.

Anche perché il giovane era stato protagonista di un contestato video poche ore prima dello scontro. Nel filmato Vito, in canotta e cappellino da baseball, si trovava nel cortile della sua casa di fronte alla Lamborghini appena noleggiata, poco prima di iniziare la challenge “50 ore in Lamborghini”. “A rega’ sta machina va più veloce di una saetta”.

Durante quella che voleva essere una gag, Lo Iacono si era messo al volante fingendo di guidare il suv e incontrare una Smart: “Dove credi di andare te con questa smart, la macchina tua costa 300 euro al supermercato”. Poche ore dopo la Lamborghini andrà a scontrarsi in via di Macchia Saponara proprio contro una Smart. A bordo c’era Manuel, 5 anni, morto nell’incidente.

Incidente Casal Palocco, Matteo Di Pietro rischia di pagare due milioni di danni

Lo Iacono, sui suoi profili social, si definiva collaboratore dei The Borderline. Attorno al Motosega ruotava uno dei canali satelliti del gruppo, “The House”, capace di collezionare dal 2021 oltre 10 milioni di visualizzazioni.

Il canale che porta il suo nome, invece, dal 2017 di visualizzazioni ne ha ottenute circa 120 milioni. Di queste, oltre dieci milioni, sarebbero arrivate grazie alla notorietà ottenuta dopo l’incidente. Un tesoretto niente male, a cui er Motosega non vuole rinunciare. Per questo dimenticata la tragedia, è tornato a postare.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *