Escursionista scivola in un canale in Val Brembana: morta dopo un volo di cento metri

Pubblicità
Pubblicità

Una donna di 43 anni è scivolata in un canale per un centinaio di metri ed è morta ieri sera a Roncobello, in Val Brembana, in provincia di Bergamo. La donna stava raggiungendo un rifugio insieme a un gruppo di amici. Sono stati loro a dare l’allarme verso le 22.

Il gruppo era salito a piedi nella zona del rifugio Lago Gemelli.

Sulla via del ritorno, gli amici si sono fermati per una breve sosta, ma la 43enne ha proseguito. Quando gli amici sono arrivata all’auto, parcheggiata alle baite di Mezzeno, si sono accorti che la donna non c’era e hanno chiesto aiuto.

Brescia, due incidenti mortali in montagna: in Val Camonica 76enne investito da frana, a Borno 79enne precipita in una gola

Alle ricerche hanno partecipato 22 tecnici della VI delegazione orobica del Soccorso alpino, tra cui un sanitario del Cnsas, oltre a carabinieri e vigili del fuoco. E’ stato l’elisoccorso di Sondrio dell’azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia a localizzare dall’alto l’escursionista, caduta in un canale.

Per lei non c’è stato nulla da fare: il medico ne ha constatato il decesso e il corpo della donna è stato recuperato e trasportato nella camera mortuaria di Roncobello. L’intervento è terminato poco dopo le 4.00 di stanotte, con il rientro delle squadre.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *