092005179 b9505e24 8f94 4aa7 8529 60a823c8299b

Esordio azzurro, nel softball sconfitta 2-0 dagli Usa

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

092005179 b9505e24 8f94 4aa7 8529 60a823c8299b

L’Italia del softball è stata battuta 2-0 dagli Stati Uniti nel match d’esordio ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che si è disputato a Fukushima. Già sfavorite dal pronostico le azzurre hanno ceduto alle più quotate americane, ora già decisivo diventa il confronto con l’Australia nella notte di oggi. Le azzurre sono riuscite a battere una sola valida in tutto l’incontro di fronte alle forti lanciatrici statunitensi, ma sul lato positivo va annotana la buona tenuta difensiva della squadra di coach Federico Pizzolini.

La bandiera di Paola Egonu: “A Tokyo sfilerò per tutti gli atleti”

Giappone esordio vittorioso, con la visita dell’orso

L’onore di rendere reali questi giochi olimpici è toccato proprio alle giapponesi del softball – in una disciplina che fa ritorno ai Giochi dopo l’ultima apparizione nel 2008 – ad aprire le danze, affrontando l’Australia e battendole 8-1. Un primo esempio di quello che aspetta tutti, atleti e spettatori Tv: niente pubblico, gara a porte chiuse e ragazze incitate soltanto dalle grida delle compagne di squadra a bordo campo: il primo match ha rispecchiato quello che sarà lo schema di queste Olimpiadi a porte chiuso. Nonostante questo la lanciatrice Yukiko Ueno ha commentato: “Mi sento sollevata. I Giochi sono iniziati”.

Le previsioni sul medagliere azzurro: l’Italia sogna il record di medaglie. Ecco quanti ori potremo vincere a Tokyo

Facilitato dalla scarsa affluenza, un orso, secondo i media locali, si è avventurato vicino al campo. Era stato avvistato a più riprese nei giorni scorsi attorno allo stadio dove poche ore fa le Olimpiadi sono state aperte dalla gara di softball fra Giappone e Australia. Un guardiano ha trovato l’orso all’interno del recinto del Parco sportivo di Azuma ma l’animale è sfuggito alla cattura.



Go to Source