Europa League, qualificazione in bilico per Lazio e Roma: decisiva la quinta giornata

Pubblicità
Pubblicità

Il destino di Lazio e Roma in Europa League è a un bivio: la quinta giornata dei gironi riveste infatti un ruolo fondamentale per il cammino delle due compagini capitoline. Se in campionato le squadre di Sarri e Mourinho sono perfettamente in linea, o addirittura al di sopra, rispetto agli obiettivi di inizio stagione, in coppa stanno facendo più fatica del previsto e l’accesso alla fase a eliminazione diretta è in bilico. I biancocelesti arrivano al confronto con il Midtjylland galvanizzati dal successo in casa dell’Atalanta, ottenuto nonostante l’assenza del loro uomo simbolo Immobile.

L’affermazione di Bergamo, che ha lanciato la Lazio al terzo posto in classifica, conferma l’ottimo ruolino di marcia di Milinkovic-Savic e compagni in Serie A, certificato anche dai numeri: 4 vittorie nelle ultime 5 giornate, 23 gol realizzati e appena 5 subiti, addirittura 6 clean sheet consecutivi, per un totale di 569 minuti senza prendere gol. La stessa continuità, invece, è mancata in Europa League dove i biancocelesti non sono ancora riusciti a chiudere la pratica qualificazione. Una sola vittoria, due pareggi e la brutta sconfitta per 5-1 con il Midtjylland: è questo il bottino dei capitolini nel Gruppo F, il più equilibrato della competizione, che vede tutte le squadre appaiate a 5 punti.

La Lazio ospita all’Olimpico proprio i danesi, con l’obiettivo di vendicare il pesante ko dell’andata e dare uno scossone alla classifica del girone. Gli esperti di SisalTipster sono convinti che i ragazzi di Sarri sapranno riscattarsi: i biancocelesti sono infatti nettamente favoriti, con il 60% di chance di vittoria, mentre un altro successo dei danesi è un’ipotesi al 17% e il pareggio – che sarebbe il terzo consecutivo dopo i due con lo Sturm Graz – è al 23%. L’assenza di Immobile nel match con l’Atalanta ha messo in luce un ottimo Felipe Anderson in versione falso nueve. Il brasiliano è apparso perfettamente a suo agio in quel ruolo e spera di ripetersi anche in Europa.

Le premesse, dunque, sono ottime e l’ex Santos è il principale indiziato al gol con il 33%, stessa probabilità di Pedro, seguito da Milinkovic-Savic (30%). La difesa perfettamente calibrata messa a punto da Sarri, fin qui la migliore della Serie A, ha subito proprio dal Midtjylland 5 reti in soli 90 minuti, lo stesso numero di gol incassati in 11 gare di campionato. Ecco perché Provedel potrebbe avere il suo bel da fare: l’ipotesi che i danesi vadano a segno è al 64%. Tra gli ospiti il pericolo numero uno è Dreyer, marcatore al 24%. Secondo la community di SisalTipster, comunque, la qualificazione della Lazio non appare in pericolo (66%). I biancocelesti potrebbero anche strappare subito il pass per gli ottavi vincendo il girone, ipotesi al 41%, davanti al Feyenoord (34%).

Stato d’animo opposto per la Roma, reduce dal passo falso interno con il Napoli, che ha interrotto un’imbattibilità che in campionato durava da 3 giornate. La sconfitta contro la capolista ha fatto scivolare i giallorossi al quinto posto, ma la squadra di Mourinho resta in scia al treno Champions. Pellegrini e compagni, però, non hanno tempo per rimuginare sul ko di domenica e devono assolutamente centrare una vittoria in casa dell’HJK Helsinki per dare una svolta al loro cammino in Europa League. Nel Gruppo C, infatti, la Roma ha conquistato una sola affermazione proprio con i finlandesi e si vede costretta a inseguire dal terzo posto.

Le chance di bissare il successo dell’andata sono ottime: per gli esperti di SisalTipster i giallorossi hanno il 70% di probabilità di vittoria, quelle dei padroni di casa si fermano all’11% e il pareggio al 19%. L’HJK Helsinki ha segnato una sola rete nelle 4 gare disputate: per questo la possibilità per la Roma di vincere senza subire gol è al 45%. Se il reparto d’attacco dei finlandesi non sembra preoccupare, anche quello giallorosso necessita di un deciso cambio di passo. In campionato, infatti, gli uomini di Mourinho hanno messo a segno appena 13 gol in 11 partite, il dato peggiore tra le prime otto in classifica. Va leggermente meglio in Europa, dove le reti realizzate sono 6 in 4 partite.

Lo Special One, vista l’assenza di Dybala, deve trovare qualche soluzione per contrastare la sterilità offensiva dei suoi, a cominciare proprio dalla sfida allo stadio Finnair. Abraham sembra ancora lontano dalla forma della passata stagione, ma con l’HJK può essere protagonista: il suo gol è il più probabile (48%), l’ipotesi che sia il primo a finire sul tabellino dei marcatori è al 22%, mentre un suo assist è un’idea al 24%. Belotti, che in Europa è il miglior marcatore insieme a Dybala (2 gol), è l’altro candidato a decidere il match (45%). Nel Gruppo C a comandare è il Betis Siviglia con 10 punti, ormai super favorito per la vittoria del girone (90%), ma la Roma resta in pole per l’accesso alla fase a eliminazione diretta come seconda classificata (66%). L’accoppiata Betis primo e Ludogorets secondo, con conseguente eliminazione dei giallorossi, è invece un’ipotesi al 34%.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source