170249259 4cc4b32f ea78 4bae b956 f5b728c3b629

Europei, Portogallo, Ronaldo: “Resto alla Juve o via per qualcosa di meglio”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

170249259 4cc4b32f ea78 4bae b956 f5b728c3b629

“Qualsiasi cosa succederà, sarà per il meglio. A prescindere se resterò alla Juventus o se andrò via. La cosa cruciale ora è l’Europeo. È il quinto ma è come se fosse il primo. Voglio essere concentrato e cominciare con il piede giusto: pensieri positivi, dal primo all’ultimo match”. Cristiano Ronaldo, alla vigilia della sfida del Portogallo contro l’Ungheria, partita che apre il girone F, parla del proprio futuro senza escludere l’addio ai bianconeri.

Per il fuoriclasse lusitano, nell’Europeo che la sua nazionale si appresta ad iniziare, il Covid “non è un elemento chiave”. A dare qualche preoccupazione al gruppo allenato da Fernando Santos, la positività di Joao Cancelo. “È un peccato, ma siamo tranquilli in squadra. Di Covid nemmeno parliamo, non ne possiamo più, non solo noi giocatori. Tutta la gente del mondo è stanca. Sappiamo come conviverci, è una situazione triste ma siamo concentrati. Siamo pronti, niente ci scuote, qualsiasi cosa succeda fuori non ci tocca. Rispettiamo ogni regola ma siamo concentrati solo sul calcio, non parliamo di altro”.

Il girone di ferro e i 60mila della Puskas Arena

I campioni d’Europa in carica saranno accolti, secondo le previsioni, dai 60mila spettatori della Puskas Arena di Budapest. Un clima bollente che però, vista l’assenza di tifosi causa pandemia, potrebbe far piacere anche a Ronaldo e compagni. Al momento quello ungherese è l’unico degli undici stadi di questa edizione itinerante in cui è ammesso il 100% del pubblico. Per entrare, oltre al biglietto, è necessario avere un braccialetto Covid, che si ottiene solo con il certificato di vaccinazione o il risultato negativo di un tampone nelle 72 ore precedenti. La federcalcio ungherese ha reso noto che, a mezzogiorno del 14 giugno, ne sono stati ritirati già cinquemila.

Quella di martedì 15 giugno alle 18, tra Portogallo e Ungheria, è la sfida che apre il girone sulla carta più complesso. Un gruppo di ferro che vedrà come protagonisti anche Francia e Germania, che si affronteranno subito dopo (ore 21, Monaco di Baviera) nella partita più attesa della prima giornata di Euro2020.



Go to Source