Europei2020, umiliazione social per il tifoso Gb che si era tatuato la coppa sulla gamba: “Football is coming to Rome”

Pubblicità
Pubblicità

LONDRA. Di certo non è stato profeta in patria. Lewis Holden, inglese di 26 anni, di Oldham, aveva fatto una promessa a un suo amico: “Se l’Inghilterra vince gli Europei di calcio, mi tatuo sulla gamba la coppa con la scritta “Euro 2020, vittoria dell’Inghilterra, Football’s coming home”, ossia “il calcio sta tornando a casa”, il tradizionale coro dei tifosi inglesi. 

[embedded content]

Poi però mercoledì ha cambiato idea. Dopo una serata al pub, in preda a un’illuminazione alcolica, Holden ha deciso di anticipare i piani. “Mi faccio il tatuaggio subito, prima della partita”, ha deciso insieme all’amico. E così, il giorno dopo, eccolo lì il tatuaggio sulla gamba, come buon auspicio. “Football’s coming home!”. 

Peccato che però ieri l’Inghilterra abbia perso in finale contro l’Italia e Holden è stato travolto da ironie, canzonature e ilarità di ogni tipo, soprattutto dei tifosi italiani. Molti gli hanno rinfacciato: “Football is coming Rome”. Il povero Holden.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source