F1, Gp Azerbaigian: vince Perez davanti a Vettel e Gasly. Leclerc 4°, fuori Verstappen e Hamilton

Pubblicità
Pubblicità

Sergio Perez trionfa nel Gp dell’Azerbaijan a Baku. A servire su un piatto d’argento la vittoria al messicano della Red Bull è l’incidente che coinvolge a 5 giri dalla fine il suo compagno di squadra, l’olandese Max Verstappen, sin lì leader incontrastato, al quale scoppia la gomma posteriore sinistra, perde il controllo della vettura e finisce la sua gara contro il muro.

Rabbia Verstappen, va fuori e prende a calci la sua Red Bull

Tradito da una gomma, Max Verstappen ha visto svanire a cinque giri dalla fine la vittoria nel Gp d’Azerbaigian. Il pilota olandese stava dominando la gara quando è finito a muro in seguito al cedimento di uno pneumatico. Sceso dalla vettura, Verstappen ha preso a calci la macchina prima di tornare ai box a capo chino.

Dopo l’ingresso della safety car il Gp si ferma con la bandiera rossa per oltre mezz’ora per concludersi con i due giri finali con una partenza da fermi. Alla ripartenza errore dell’inglese Lewis Hamilton, ripartito secondo, che va lungo alla prima curva e riparte ultimo. Il messicano della Red Bull si impone davanti al tedesco dell’Aston Martin Sebastian Vettel e al francese dell’Alpha Tauri Pierre Gasly. Quarto posto per il monegasco della Ferrari Charles Leclerc, scattato dalla pole position, che precede il britannico della McLaren Lando Norris e lo spagnolo dell’Alpine Fernando Alonso e il giapponese dell’Alpha Tauri, Yuki Tsunoda. A completare la top ten la seconda Ferrari quella dello spagnolo Carlos Sainz, l’australiano della McLaren Daniel Ricciardo e il finlandese dell’Alfa Romeo Kimi Raikkonen. Nella classifica del mondiale Verstappen resta primo con 106 punti, 5 in più di Hamilton.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *