Fase 2, Zaia: “Accordo tra governo e Regioni”. Distanza tra un metro in spiaggia e nei ristoranti

La Republica News

“L’accordo tra Regioni e governo è stato raggiunto”. A dare l’annuncio, poco dopo le 21, il governatore del Veneto, Luca Zaia. È stato accettato, quindi, il documento d’intesa approvato dalle Regioni nel tardo pomeriggio e sottoposto all’attenzione del premier Conte e dei ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza in videoconferenza. Manca ancora, però, l’approvazione del consiglio dei ministri, che si dovrebbe riunire in serata. “C’è stata – ha detto il presidente del Consiglio – una poderosa collaborazione tra le istituzioni”.Durante la videoconferenza sono state quindi stabilite le linee per le riaperture della Fase 2, un lungo percorso iniziato questa mattina con un primo incontro tra governo e Regioni e, poi, il consiglio dei ministri più volte sospeso. Si è discusso prevalentemente dei protocolli Inail sulla sicurezza.Il governo, spiega il presidente dell’Emilia Romagna, Bonaccini, stabilirà l’apertura già preannunciata di alcune attivita’ (servizi alla persona, vendite al dettaglio) e saranno le Regioni a stabilire quali altre attività aprire a partire dal nuovo provvedimento , sulla base dei dati tecnici quotidianamente raccolti, sulla base di protocolli regionali discendenti da linee guida nazionali omogenee e condivise. “L’obiettivo – sottolinea Bonaccini – e’ quello di dare certezza agli operatori e ai consumatori, assicurando allo stesso tempo un’applicazione il piu’ possibile omogenea su tutto il territorio nazionale”i.repApprofondimento

Go to Source

Rispondi