Favara, ucciso l’ex presidente del consiglio comunale in un bar. Ha sparato un killer a volto scoperto

Pubblicità
Pubblicità

Era all’interno di un bar di via IV Novembre, nel centro di Favara, provincia di Agrigento. Un uomo, a volto scoperto, lo ha affrontato mentre usciva dalla toilette, sparando due colpi di pistola. Non c’è stato scampo per Salvatore Lupo, ex presidente del consiglio comunale legato al centro destra e imprenditore nel settore delle residenze per anziani, ne gestiva diverse in provincia. Sono stati momenti di paura nel locale, l’assassino si è allontanato velocemente, forse c’era un complice ad attenderlo. Sul posto si trovano adesso i carabinieri, che stanno ascoltando alcuni testimoni. L’inchiesta è coordinata al momento dalla procura di Agrigento diretta da Luigi Patronaggio e non dalla direzione distrettuale antimafia di Palermo. Segno che al momento si segue una pista non di mafia, ma siamo alle battute iniziali dell’inchiesta. 

“La comunità è sotto choc per quanto accaduto oggi pomeriggio”, dice Anna Alba, fino al 4 agosto sindaco di Favara. “Sembra di essere tornati agli anni Novanta, quando i killer colpivano in pieno centro. Speriamo davvero che questo omicidio non segni un drammatico ritorno al passato. Lupo era un giovane solare, sempre sorridente, era soprattutto padre di due figli”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source