Fdi, lobby nera a Milano e caso Fidanza, Meloni: “Il video di Fanpage una polpetta avvelenata prima del voto”

Pubblicità
Pubblicità

Il video diffuso da Fanpage è “una polpetta avvelenata a pochi giorni dal voto amministrativo”. Così Giorgia Meloni, da Vittoria, nel Ragusano, dove si vota il prossimo 10 ottobre, per partecipare a un comizio elettorale, “Tre anni di giornalista infiltrato – aggiunge – per mandare in onda 10 minuti di video nell’ultimo giorno di campagna elettorale e sulle pagine dei giornali nel giorno del silenzio, in uno stato di diritto non sarebbe mai accaduto. Continuo a chiedere al direttore di Fanpage le oltre 100 ore di girato per capire come si comportano i miei dirigenti”.

FdI e il caso dei fondi illeciti, Rampelli: “Servono verifiche per cacciare i responsabili. Qui c’è aria di complotto”

La ‘lobby nera’ e le indagini

Ieri, infatti, nell’ultimo giorno di campagna elettorale, tra comizi dei candidati e appelli al voto prima del silenzio, è scoppiato a Milano il caso della ‘lobby nera’ per finanziare la campagna di Fratelli d’Italia, che ha portato alla vigilia del voto all’autosospensione di Carlo Fidanza, eurodeputato e capo delegazione a Bruxelles del partito, e all’apertura di un’inchiesta della Procura di Milano con le ipotesi di finanziamento illecito ai partiti e riciclaggio.

Fidanza, Lavarini e quegli strani legami con Chiesa Ortodossa e aristocrazia russa

A far scoppiare il caso è stata un’inchiesta di Fanpage al cui centro ci sono richieste di finanziamenti in nero, sistemi di ‘lavanderia’ per ripulirli, condite da incontri con esplicite battute razziste, fasciste, sessiste e antisemite. È questo lo spaccato che emerge dal video girato con una telecamera nascosta dal giornalista della testata, che per tre anni si è finto un imprenditore interessato a finanziare la campagna elettorale per le comunali a Milano del partito e in particolare della candidata al Consiglio comunale Chiara Valcepina. La leader di Fratelli d’Italia, Meloni, ha chiesto a Fanpage di poter visionare tutto il girato.

La lobby nera che sostiene la campagna elettorale Fdi a Milano. Dureghello: “Non c’è spazio per chi inneggia a Hitler”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source