Festa in casa Napoli: è nato Ciro Mertens, il primogenito di Dries e Kat

Pubblicità
Pubblicità

Adesso è tutto vero. All’anagrafe c’è un Ciro Mertens ed è napoletano. L’attaccante del Napoli ha mantenuto la promessa coi tifosi e ha chiamato così suo figlio, nato nel tardo pomeriggio alla clinica Ruesch. Dris e la moglie Kat avevano disseminato diversi indizi nei mesi scorsi e hanno potuto finalmente ufficializzare la scelta: il piccolo si chiama con il soprannome con cui i tifosi del Napoli hanno battezzato il campione belga, miglior marcatore della storia azzurra con 144 reti. Il secondo nome è Romeo, in onore della cagnolina Juliette, adottata in un canile napoletano, che fa parte a tutti gli effetti della famiglia Mertens.

La notizia si è diffusa rapidamente sui social. I complimenti degli appassionati azzurri sono tantissimi. Dries è un vero e proprio idolo dello stadio Maradona per le prodezze regalate in questi anni, ma anche per l’affetto che ha dimostrato nei confronti della città. Ciro è l’ennesima conferma di un legame indissolubile. Eppure la storia sportiva di Mertens potrebbe terminare al termine della stagione: è in scadenza di contratto il 30 giugno e al momento non ci sono novità su un eventuale rinnovo. La società ha l’opzione  per il prolungamento per un altro anno, ma difficilmente la eserciterà alle cifre attuali (Mertens guadagna 4,5 milioni di euro). Ma oggi è il tempo della gioia in casa del campione originario delle Fiandre. E’ nato Ciro. E papà Dries ha già pronta la dedica domenica prossima a Bergamo contro l’Atalanta: Osimhen sarà squalificato, quindi toccherà a lui guidare l’attacco del Napoli nella cruciale sfida scudetto degli azzurri di Spalletti.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source