Festival ‘Una voce per San Marino’, Achille Lauro tenta la scalata all’Eurovision. Il regolamento e dove vederlo

Pubblicità
Pubblicità

Grande attesa per la finale di Una voce per San Marino, il festival che (in caso di vittoria) garantisce l’ingresso all’Eurovision Song Contest che si svolgerà a maggio a Torino e a cui parteciperanno di diritto per l’Italia Mahmood e Blanco grazie alla vittoria a Sanremo con Brividi.

I partecipanti

Grazie al regolamento del festival sanmarinese, che per la partecipazione non prevede limiti di nazionalità e di lingua, quest’anno si sono iscritti diversi artisti italiani in cerca di un passaporto in extremis per l’Eurovision: il più atteso è Achille Lauro, che presenterà il brano inedito Stripper e che ha aumentato la suspance intorno alla sua esibizione vietando agli addetti ai lavori di assistere alle prove, ma in lizza ci sono anche Valerio Scanu, ex vincitore di Amici di Maria De Filippi e poi, nel 2010, di un Festival di Sanremo, prima di sparire dai radar del pop italiano e il giovane rapper Blind, uno dei protagonisti della stagione 2020 di X-Factor: scartato da Sanremo Giovani ci prova con San Marino.

Sarà in gara anche un nome storico per la musica italiana come Ivana Spagna, la cantante prova a rimettersi in gioco con l’Eurovision Song Contest, ma se la dovrà vedere con un altro giovane come Matteo Faustini, anche lui quest’anno tenuto fuori da Sanremo Giovani. Vengono dall’Italia anche il batterista ex Formula 3 Tony Cicco che gareggia assieme alla band romana Deshedus e ad Alberto Fortis. Il superospite della serata sarà Al Bano, i presentatori saranno Senhit, artista italo-eritrea che ha rappresentato San Marino all’Eurovision nel 2021,e l’israeliano Jonathan Kashanian.

‘Sanremo giovani’, ecco i 12 finalisti che si contendono il Festival

Il regolamento

Secondo il regolamento del Festival, per partecipare bisogna avere compiuto al 30 aprile del 2022 i 16 anni d’età. Non ci sono limiti di nazionalità e nemmeno di lingua. Si può venire da tutto il mondo e cantare in tutte le lingue del mondo. Per vincere non c’è il televoto, la sala stampa o la giuria demoscopica. La decisione spetta unicamente alla giuria di Una voce per San Marino. Il presidente è Mogol, attuale presidente della Siae. Gli altri nomi sono: Simon Lee, direttore d’orchestra, Clarissa Martinelli, conduttrice di Radio Bruno, Susanne Georgi, cantante di origine danese che ha rappresentato San Marino all’Eurovision nel 2009 e Dino Stewart, diretto di BMG Italy. Da regolamento, il primo classificato vincerà  anche 7 mila euro.

Dove vedere la serata

Una voce per San Marino andrà in scena al Teatro Nuovo di Dogana. Si potrà vedere in diretta televisiva dalle 21 di sabato 19 febbraio su San Marino Rtv, canale 831 del digitale terrestre, 520 di Sky e 93 di Tv Sat.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source