Formula uno, Gp Austin: Verstappen in pole, Hamilton accanto a lui, si annuncia un altro duello

Pubblicità
Pubblicità

Max Verstappen alla conquista (anche) dell’America: l’olandese, leader del Mondiale con soli 6 punti di vantaggio su Lewis Hamilton, batte il rivale in una qualifica durissima e si prende la pole ad Austin, la 9^ per lui quest’anno e anche la 12^ in carriera. La sua Red Bull è la più veloce sul circuito del Texas: in 1’32’’910, si tiene alle spalle la Mercedes del 7 volte campione del mondo che chiude con un ritardo di appena 209 millesimi. Terza l’altra macchina con le ali, quella del messicano Sergio Perez che ha la meglio sulla Freccia di Valtteri Bottas che, pur chiudendo 4°, partirà scontando 5 posizioni in griglia per sostituzione di parte del motore.

La piazzola del finlandese sarà occupata al via dalla Ferrari di Charles Leclerc (qualificato come i big con le gomme medie) davanti a quella del compagno, Carlos Sainz (che invece avrà coperture più morbide). Le rosse davanti alle due McLaren di Ricciardo e Norris contro le quali Maranello si gioca il 3° posto in classifica Costruttori. Molto soddisfatto il monegasco: “Contentissimo del giro e della giornata, partiremo 4° e 5° e proveremo a sfruttare queste posizioni. Lì davanti? Continuano a essere più forti, ma cercheremo di fare una buona partenza e di giocarcela. Ci siamo scoperti più forti della McLaren su questa pista, non ce lo aspettavamo, e proveremo a tenerle dietro”. Contento ma non del tutto lo spagnolo: “Siamo davanti alla McLaren e questo ci fa piacere, per quanto mi riguarda bella qualifica, buon feeling con la macchina e bel giro. Qualcosa da rivedere con la scelta di montare le soft, che mi costringeranno a faticare di più in gara”.

F1, Gp Usa; scintille tra Verstappen e Hamilton nelle libere. E l’olandese mostra il dito medio

Partenza alle 21 italiane, attesi 140 mila spettatori per la battaglia. Verstappen e Hamilton ruota a ruota? Da quello che già si è intuito dalle libere, con scintille tra i due, c’è da aspettarselo. Max scende dalla macchina come in trance: “E’ stato entusiasmante, una prestazione davvero impressionante. Nel Q3 il mio primo tentativo non è stato fantastico, c’era qualche goccia di pioggia e non ero sicuro che sarei riuscito a tenere il tempo. Invece è stato sufficiente. Io e Lewis davanti? Penso che sia quello che vuole la gente. Speriamo di fare una bella partenza e di lavorare insieme come team per ottenere il miglior risultato possibile”. Hamilton risponde all’appuntamento: “Vedremo come andrà in curva-1. La mia mentalità è di vincere la gara e regalare a questi fans la migliore gara possibile”. Che non sia il preludio di un Far West? 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source