Forum Innovazione Sostenibile, un palco per l’Italia che innova

Libero Quotidiano News

Condividi:

23 settembre 2020

Roma, 23 set. – (Adnkronos) – Un palcoscenico per l’Italia che innova. È il Forum dell’Innovazione Sostenibile di Comunicazione Italiana, quest’anno in un’edizione speciale che prevede una doppia veste: il 24 settembre “Artificial Intelligence Day”, giornata dedicata all’impatto che le tecnologie intelligenti sono destinate ad avere sulla società, sul lavoro, sulla mobilità, sulla nostra salute; il 25 settembre “Social Innovation Day”, giornata dedicata all’innovazione sociale, ai numerosi modi in cui le scelte e le strategie delle imprese possono avere un impatto sulla società in senso più ampio, in termini di sostenibilità ambientale, sanità, uguaglianza di genere, inclusione sociale.
L’appuntamento mette al centro i temi del benessere delle persone (focus tematico di questa edizione), dell’innovazione e dello sviluppo sostenibile. Un’occasione unica in cui oltre 50 relatori, rappresentanti istituzionali e professionisti si incontreranno per confrontarsi e capire insieme in che modo promuovere uno sviluppo sostenibile da un punto di vista sociale, istituzionale, ambientale, economico.
Un’edizione che si inserisce in un programma annuale di appuntamenti nazionali promossi da Comunicazione Italiana, il cui filo tematico conduttore è la “Social Innovation” nel lavoro e nelle relazioni umane.
“In un momento così delicato – afferma il chairman di Comunicazione Italiana Fabrizio Cataldi – è importante dare un segnale. I nostri Forum sono da anni un punto di riferimento e occasione di confronto per direttori di funzione, manager, figure istituzionali. Non potevamo fermarci adesso. Perfino nell’epoca del distanziamento sociale è possibile restare vicini, comunicare, stabilire relazioni. La tecnologia è un’opportunità: usiamola”.
La decisione di riproporre questo appuntamento in un anno come il 2020 è significativa per almeno due ragioni. Il 2020 segna un giro di boa in vista del 2030, che le Nazioni Unite hanno fissato per il raggiungimento dei Sustainable Development Goals, l’insieme di sfide comuni che l’umanità è chiamata ad affrontare per un futuro sostenibile: dalla tutela dell’ambiente e delle risorse alla parità di genere, dall’eliminazione della povertà all’energia pulita, dalla città inclusiva e sostenibile all’uguale istruzione per tutti.
Il Forum è dunque un’occasione per fare il punto sui progressi fatti, su cosa ha funzionato e cosa no, su quali innovazioni hanno già avuto un impatto significativo sul benessere umano e ambientale e quali promettono di farlo nel prossimo futuro. I principali protagonisti del mondo imprenditoriale e istituzionale saranno dunque chiamati a dialogare su temi non circoscritti al solo ambito del management e del business, ma che investono direttamente la società civile.
Il 2020 è anche l’anno del Covid-19 e dell’emergenza globale che ne è conseguita. Un’emergenza non più soltanto sanitaria, ma anche economica. È necessario far ripartire un paese già in difficoltà, che ha dovuto giocoforza fermarsi per prendere le giuste contromisure contro un male senza precedenti. È questo il momento di raccogliere le idee e le energie, di confrontarsi, di escogitare strategie e soluzioni in ogni campo del vivere sociale: la salute, la mobilità, la possibilità di comunicare e intrattenere relazioni, di svolgere il proprio lavoro in sicurezza, di viaggiare, di rapportarsi alla comunità e al territorio.
Molti saranno i temi trattati. La prima giornata (Artificial Intelligence Day) si soffermerà sull’impatto delle tecnologie intelligenti sulla società, sul business e sulla vita istituzionale, e affronterà temi quali Augmented Humanity, Machine Learning, Smart City, tematiche che si allacciano direttamente alle questioni della sostenibilità e della tutela del patrimonio ambientale.
La seconda giornata (Social Innovation Day) affronterà un tema di frontiera come quello dell’innovazione sociale e offrirà uno spaccato di ciò che imprese e istituzioni stanno realizzando per garantire il benessere delle persone persino in un momento storico difficile come il presente. Sarà dedicato una spazio al tema dell’inclusione sociale a nuovi modelli di sviluppo sostenibile.
Si parlerà di Smart Working e di sicurezza sul lavoro, un tema segnato da incertezze normative ma anche da nuove prospettive legate all’innovazione. Parleremo infine di come le imprese e le pubbliche istituzioni possono realizzare sinergie virtuose per la valorizzazione del territorio e la tutela dell’ambiente.
Il Forum si svolgerà in modalità ‘diretta studio’ con relatori e partner in presenza e collegamenti da remoto e in live streaming, confermando una modalità già sperimentata con successo lo scorso giugno con il Forum Comunicazione. Parteciperanno in qualità di relatori,irdettori di funzione del mondo IT, Csr, Health & Safety ed HR di aziende leader e istituzioni pubbliche. TRa le imprese partner Netcom Group, Compassion Italia, Eco-Consult e Istituto Piepoli, che arricchiranno il Forum di contenuti, riflessioni e iniziative.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi