Ftx: arrestato alle Bahamas l’ex ad Bankman-Fried

Pubblicità
Pubblicità

 Sam Bankman-Fried, il fondatore ed ex amministratore delegato di Ftx, è stato arrestato alle Bahamas dopo che gli Stati Uniti hanno presentato delle accuse penali nei suoi confronti. L’arresto apre un nuovo capitolo nella saga della piattaforma di trading di criptovalute scivolata in bancarotta, dopo essere salita alle cronache come una delle star dell’industria, la società su cui fare affidamento nel wild west delle valute digitali.

Le accuse contro il 30enne saranno ufficialmente annunciate nelle prossime ore, e saranno – secondo indiscrezioni – di frode e riciclaggio di denaro. E’ probabile che gli Usa chiedano anche l’estradizione di Bankman-Fried, che le autorità del Paese caraibico hanno già detto esaudiranno non appena sarà la richiesta formalmente depositata. “Le Bahamas e gli Stati Uniti condividono l’interesse nel ritenere responsabili tutti coloro associati con Ftx che potrebbero aver tradito la fiducia pubblica e infranto la legge”, afferma il premier caraibico Philip Davis.

Bankman-Fried è alla Bahamas da quando Ftx ha richiesto la bancarotta assistita. L’ex amministratore delegato aveva spostato la sede di Ftx a Nassau, capitale delle Bahamas, da Hong Kong nel 2021. Nelle ultime settimane dopo il Chapter 11, il 30enne si è lanciato in un’offensiva mediatica con una serie di interviste virtuali per spiegare la sua verità, e per fare pubblicamente mea culpa per gli errori che hanno spinto Ftx alla bancarotta causando ingenti perdite agli investitori.
Il suo arresto precede di poche ore l’attesa audizione del nuovo numero 1 di Ftx, John Ray III, in Congresso. Il collasso di Ftx deriva dall'”assoluta concentrazione di controllo nelle mani di un piccolo gruppo di individui senza esperienza” che non hanno attuato i controlli che sono “necessari per un società alla quale viene data fiducia con soldi e asset”, dirà ai deputati lo specialista delle ristrutturazioni, che vanta nel suo curriculum anche altri nomi eccellenti come Enron e Nortel Networks. Ray fina da quando ha assunto l’incarico ha criticato al precedente gestione e ha incontrato almeno una volta le autorità che stanno indagando su Ftx.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source