G20, con il lancio della monetina a Fontana di Trevi parte la seconda giornata

Pubblicità
Pubblicità

Con il lancio della monetina a Fontana di Trevi, è iniziata la seconda giornata del vertice dei Venti a Roma. Oggi il G20 si apre con la speranza di raggiungere un’intesa sul cambiamento climatico. Al centro della giornata di ieri, l’accordo sulla tassazione globale alle multinazionali e l’impegno alla condivisione delle dosi di vaccini contro il Covid con i Paesi a basso reddito. 

Al G20 impasse sui gas serra, ma c’è l’intesa sulla tassa globale

Il negoziato odierno si apre in concomitanza con la Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, la Cop26 a Glasgow. L’obiettivo posto dall’Unione europea è di raggiungere l’obiettivo zero emissioni entro il 2050, ma l’Europa produce solo il 7-8% delle emissioni: per questo motivo, Cina, India e Russia sono imprescindibili.


Oggi si chiude il G20 a Roma, tutti gli appuntamenti dell’ultima giornata

I Venti a Fontana di Trevi prima di inizio lavori

I leader del mondo nel cuore di Roma per il tradizionale e propiziatorio lancio della monetina, evento iniziale della seconda e ultima giornata del G20, guidati da Mario Draghi a fare da padrone di casa. La zona circostante era completamente blindata, imponente lo schieramento di forze dell’ordine. La piccola scalinata di accesso alla vasca è stata ricoperta da un drappo azzurro, e ad accogliere all’inizio della discesa i leader due carabinieri in alta uniforme. Il rito della monetina, di origine incerta, nasce dalla leggenda secondo cui per essere certi di rimettere piedi nella Città Eterna occorre lanciare una moneta nella fontana settecentesca, di spalle, per poi girarsi subito dopo a cercare di scorgerla prima che scompaia in acqua.

Spettatori dalla finestra  

L’alba di Boris Johnson: visita ai Fori Imperiali

Dopo la visita a sorpresa di ieri al Colosseo, anche oggi il primo ministro britannico ha iniziato la giornata tra le rovine di Roma antica. Johnson si è concesso una visita privata all’alba ai Fori Imperiali, si apprende da fonti diplomatiche, per poi raggiungere gli altri leader alla Fontana di Trevi. Il premier ha un forte legame con la cultura classica.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source