Garfagnana, perde i sensi in montagna, vegliata dal cane fino all’arrivo dei soccorsi

Pubblicità
Pubblicità

Complicato intervento di soccorso del 118 la notte scorsa in Garfagnana per una donna di 67 anni, tedesca che abita da sola a Fabbriche di Vergemoli (Lucca) in una casa isolata. L’hanno trovata in vita ma non cosciente. Era vegliata dal cane.

E’ stata raggiunta e ricoverata all’ospedale di Lucca in codice di urgenza rosso ma per i vigili del Fuoco e i sanitari del 118 è stato difficile arrivare all’abitazione. E’ stato richiesto anche l’intervento dell’elisoccorso che però, a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli, è dovuto rientrare alla base. La donna vive in compagnia del suo cane e da un po’ di tempo non dava più sue notizie, inoltre in paese non la vedevano più. Così è scattato l’allarme per fare un controllo. La sua casa è in una zona montana impervia e si raggiunge solo guadando un torrente.

Dopo l’attraversamento del corso d’acqua a piedi i pompieri sono riusciti ad entrare nell’abitazione trovando la donna, non cosciente, distesa sul letto. Create le condizioni di sicurezza necessarie i vigili del fuoco hanno fatto guadare anche i sanitari e poi hanno consentito il percorso inverso sul letto del fiume per trasportare l’anziana fino all’ambulanza. Quindi la corsa al pronto soccorso di Lucca, a circa 40 km di distanza di strade di montagna, per una sospetta emorragia cerebrale. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che hanno affidato ad un conoscente la cura della casa e del cane.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source