Gazza ladra. La nuova newsletter dedicata alla musica classica di Leonetta Bentivoglio

Pubblicità
Pubblicità

Si chiama La Gazza ladra – come l’uccello indagatore che dà titolo a un’opera di Rossini – ed è la nuova newsletter per gli abbonati di Repubblica dedicata alla musica classica, firmata da Leonetta Bentivoglio. Il titolo non è scelto a caso: La Gazza ladra è famosa soprattutto per la sua Ouverture: un brano vitalissimo, aperto dal saluto trionfale di tre rulli di tamburo, molto eseguito nei concerti. Un modo per ricordare che – nonostante la pandemia abbia messo in ginocchio orchestre e teatri in tutto il mondo – la grande musica continua a vivere e tornerà a risuonare più forte di prima. Ci sono tante belle storie che meritano di essere raccontate e noi lo faremo per voi ogni martedì. E poi, spazio alle ultime notizie, alle curiosità e ai personaggi del momento.

Gli scenari della classica si muovono e le giovani generazioni offrono prospettive inedite. Per questo il primo numero sarà dedicato alle nuove protagoniste del panorama musicale: le giovani direttrici d’orchestra, che si stanno affermando in giro per il mondo. Parleremo della talentuosa afro-venezuelana Glass Marcano e di altre bravissime colleghe (anche del passato). Vi segnaleremo gli appuntamenti più importanti – per ora rigorosamente in streaming – e vi consiglieremo qualche disco interessante. In attesa che i vaccini ci restituiscano finalmente l’emozione di assistere ai concerti dal vivo.

Per iscriversi a questa e alle altre newsletter di Repubblica: newsletter.repubblica.it

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source