Genoa-Atalanta 0-0: i nerazzurri frenano ancora. Ossigeno per Shevchenko

Pubblicità
Pubblicità

Dopo il tonfo casalingo per 1-4 contro la Roma, l’Atalanta chiude il 2021 con un deludente pareggio a reti inviolate in casa del Genoa. Secondo punto invece per il Grifone durante la gestione Shevchenko, il primo a Marassi, e liguri adesso a quota 11, mentre i bergamaschi salgono a 38 con la Juventus che si avvicina e che ora è a -4. Gara a senso unico in favore degli ospiti per quel che riguarda il possesso palla, ma pochissime occasioni da rete.

<<La cronaca della partita >>

Sirigu dice no a Zapata

Shevchenko si affida in attacco a Destro in coppia con Ekuban. Sturaro, Badelj e Portanova in mezzo al campo. Gasperini risponde col 3-4-2-1 con Zapata punta unica e Malinovskyi e Miranchuk a supporto. In porta ci va Sportiello. L’Atalanta prende subito possesso del campo e al 6′ va vicina al gol: Miranchuk imbuca Zapata che calcia in diagonale di potenza, ma Sirigu risponde alla grande. La squadra di Bergamo mantiene il totale controllo del match e alla mezz’ora ha un’altra chance da gol quando Zapata serve Miranchuk che stoppa in area e appoggia a Zappacosta, ma un intervento in scivolata di Sturaro ferma la conclusione dell’esterno neroblù.

Genoa, Shevchenko: “Una squadra dal cuore grande”

Zapata si fa male

Nel finale del primo tempo tegola per Gasperini, quando Zapata accusa un problema muscolare all’adduttore dopo uno scatto. Il colombiano deve subito lasciare il campo e al suo posto entra Muriel. Proprio all’ultimo secondo dei primi 45′ arriva un gran sinistro di Malinovskyi che va vicino agli incroci, ma palla di poco alta. A inizio ripresa Gasperini leva Freuler, già ammonito, per inserire de Roon. Dopo 3′ di secondo tempo altra occasione ospite: Miranchuk per Koopmeiners che calcia dalla distanza, Sirigu respinge corto ma nessun nerazzurro riesce a ribadire in rete.

Poche emozioni

Dopo poco un’ora di gioco, Gasperini cambia tutto: dentro Ilicic e Pasalic e fuori Miranchuk e Malinovskyi. Shevchenko invece perde Criscito per un infortunio muscolare e al suo posto entra Ghiglione. Poco dopo c’è spazio anche per Pandev che rileva Destro. L’Atalanta prosegue col suo lungo possesso palla ma senza più impensierire veramente Sirigu, che rischia solo su un colpo di testa alto di Demiral e su Piccoli (entrato all’84’ al posto di Koopmeiners) che però colpisce centralmente permettendo al portiere un comodo intervento. È anzi il Grifone nel finale a mettere fuori la testa, ma Sportiello non compie una sola parata in tutto il match. Termina così 0-0 ed è un risultato tutto sommato giusto.

Il tabellino

Genoa-Atalanta 0-0
Genoa (3-5-2): Sirigu, Biraschi, Bani, Vasquez, Criscito (22′ st Ghiglione), Sturaro (42′ st Hernani), Badelj, Portanova (42′ st Melegoni), Cambiaso, Ekuban, Destro (27′ st Pandev) (1 Semper, 35 Andrenacci, 2 Sabelli, 5 Masiello, 24 Bianchi, 66 Serpe, 94 Touré, 99 Galdames ). All.: Shevchenko
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello, Djimsiti, Demkiral, Palomino, Zappacosta, Freuler (1′ st De Roon), Koopmeiners (39′ st Piccoli), Hateboer, Miranchuk (20′ st Pasalic), Malinovskyi (20′ st Ilicic), Zapata (45′ pt Muriel) (1 Musso, 31 Rossi, 13 Pezzella, 32 Pessina, 42 Scalvini, 66 Lovato). All.: Gasperini
Arbitro: Valeri di Roma
Angoli: 8 a 3 per l’Atalanta
Recupero: 2′ e 4′
Ammoniti: Sturaro, Freuler, Badelj per gioco falloso.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source