Genova, muore in casa, i vicini sigillano la porta per non sentire l’odore

Pubblicità
Pubblicità

Invece di chiamare i soccorsi hanno sigillato la porta di casa del vicino per non sentire il cattivo odore. Solo che l’uomo, 67 anni, era morto da giorni. E’ successo a Genova in via Mermi, sulle alture nel quartiere Sant’Eusebio. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e i vigili del fuoco dopo l’allarme lanciato dai servizi sociali che non riuscivano a mettersi in contatto con l’uomo. Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato la porta sigillata con lo scotch. Una volta riusciti a entrare hanno trovato l’anziano a terra sopra un piumone. Il medico legale ha appurato che non c’erano segni di violenza sul corpo e che era l’uomo era morto da una settimana. Nessuno dei vicini aveva chiamato le autorità o i soccorsi per segnalare che da quell’appartamento proveniva un odore sospetto, ma qualcuno, non si sa chi, si è preoccupato invece di chiudere le fessure della porta con lo scotch.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source