Gerusalemme, due esplosioni vicino a fermate di autobus: un morto e almeno 19 feriti

Pubblicità
Pubblicità

Due esplosioni nei pressi di due fermate dell’autobus nella periferia di Gerusalemme. Il servizio di soccorso di emergenza israeliano ha dichiarato che almeno una persona è rimasta uccisa. Una ventina i feriti. Polizia e soccorritori sono sul posto e sono state avviate le indagini.

La polizia di Gerusalemme ha legato le due esplosioni a possibili attacchi da parte dei palestinesi. Le esplosioni sono avvenute a pochi minuti l’una dall’altra e gli investigatori pensano ad un attacco coordinato.

La prima deflagrazione è avvenuta vicino all’ingresso occidentale di Givat Shaul poco dopo le 7. Undici persone che si trovavano alla fermata sono rimaste ferite, alcune delle quali in modo grave. Uno dei feriti è successivamente deceduto in ospedale. La seconda esplosione è avvenuta dopo le 7.30 all’ingresso di Ramot. Altre persone sono rimaste leggermente ferite. A causare le due deflagrazioni sarebbero stati due ordigni lasciati all’interno di borse.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source