Gigi Proietti dirige Romeo e Giulietta, la regia è uno show degli occhi: le immagini inedite in esclusiva

Pubblicità
Pubblicità

Attenti a questi inediti primi piani storici di Gigi Proietti grande attore regista che suggerisce, enfatizza le parti come solo lui sa fare. E’ il settembre 2003. Sta provando, un po’ al Globe Theatre e un po’ al Brancaccio, l’edizione del “Romeo e Giulietta” che inaugurerà la vita del Globe. “Uno spettacolo in questo meraviglioso luogo che stiamo conoscendo con voi”. “Esterno mattino a Verona, Tebaldo dice “Romeo, tu sei un vigliacco figlio di puttana!” e resta a bocca aperta. Poi le parole di Giulietta “Romeo Romeo perché sei tu Romeo” e si gira, e la voltata è con lo sguardo, e raccomanda “Gli occhi devono stare là!” e l’immagine ci restituisce la forza amica delle sue pupille, il suo memorabile A me gli occhi. Questi e altri emozionanti dettagli vengono riservati in una proiezione a sorpresa per gli spettatori della riedizione di “Romeo e Giulietta” con la sua regia, al Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, che replica il lavoro fino al 25 luglio. (Rodolfo Di Giammarco)

(Politeama srl)

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source