Giro d’Italia 2023, giornata difficile in attesa del tappone alpino

Pubblicità
Pubblicità

La dodicesima tappa del Giro, da Bra a Rivoli, è un invito all’attacco. Da lontano, ma anche da vicino, per gli uomini di classifica: si scala nel finale il difficile Colle Braida, prima di imboccare la complicata discesa e tornare in pianura per gli ultimi 20 km verso l’arrivo. 185 i km (invece dei 179 previsti a causa di alcuni lavori stradali), tutti in terra piemontese.

Primo gpm di giornata subito dopo la partenza, a Pedaggera (terza categoria). Ma dopo Alba, inizia un lungo tratto pianeggiante di circa 80 km che porterà il gruppo a transitare dal traguardo volante di Ceresole d’Alba e poi da Carmagnola, Carignano, Stupinigi e Orbassano, prima di un primo passaggio sulla linea d’arrivo a Rivoli. Dopo Buttigliera Alta si entrerà negli ultimi 40 km, con la strada che inizierà quindi a salire per il Colle Braida (seconda categoria), 10 km al 7,1%, ma negli ultimi 5000 metri si troverà una media all’8,1% (con punta del 12%). Successiva discesa e pianura fino a Rivoli. Tappa davvero complicata, che potrebbe riservare delle sorprese alla vigilia del tappone alpino di Crans Montana.

Orario di partenza: 12:25

Tv e streaming: 12:30-14:00 RaiSport / 14:00-18:00 Rai2; 12:15-17:45 Eurosport 1 / Eurosport, Discovery+, GCN

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source