Giuseppe Abbagnale: “L’oro di Cesarini e Rodini è un esempio per tutte le giovani atlete”

Pubblicità
Pubblicità

“Alle giovani atlete voglio dire di guardare ai risultati olimpici ottenuti da Cesarini e Rodini come l’inizio di una crescita e del conseguente allargamento della base femminile. Salire sul podio olimpico è possibile anche per le donne, e tutte devono provare a raggiungere questo obiettivo”. Così Giuseppe Abbagnale, vincitore di due titoli olimpici e sette mondiali nel canottaggio, commenta la vittoria di Federica Cesarini e Valentina Rodini a Tokyo. Le due atlete hanno conquistato il primo oro nella storia del canottaggio femminile azzurro. “Le donne sono vincenti allo stesso modo se non superiore agli uomini, quindi la strada da fare è orientata solo al consolidamento e al miglioramento costante di quanto ottenuto”. Oggi l’ex medaglia d’oro riveste il ruolo di presidente della Federazione italiana canottaggio. Nessuno scorderà mai le telecronache delle sue vittorie, che hanno emozionato e fatto la storia della televisione italiana. Grazie a Giampiero Galeazzi, voce iconica dello sport italiano, gli ori olimpici di canottaggio dei fratelli Abbagnale sono rimasti impressi nella memoria collettiva. Di Martina Coscetta

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source