Gli incendi in Sicilia non si fermano e scatta l’allarme blackout

Pubblicità
Pubblicità

Ancora roghi nei dintorni di Palermo. Non ancora domato l’incendio della discarica di Bellolampo. Attivi i fronti di San Martino delle Scale, frazione collinare di Monreale, di Capaci sul litorale Nord, e di Torretta. Fiamme anche nella frazione di Altofonte, dove brucia un bosco vicino ad anche alcune abitazioni. Ma ai roghi si è aggiunta anche l’emergenza blackout numerosi quartieri di Palermo e Catania sono al buio. Disagi per la popolazione e dipendenti degli uffici sui marciapiedi in attesa che torni la luce.

Blackout a Catania, centinaia di chiamate alla protezione civile

Sono centinaia le chiamate giunte al numero di emergenza 095484000 in funzione h24 nel Centro operativo comunale di protezione civile di Catania. I cittadini chiedono assistenza e informazioni soprattutto perché in numerose zone della città manca la corrente elettrica. In alcuni quartieri manca anche l’acqua.

Catania, a fuoco il complesso Vignagrande del ‘600: “Bruciano 350 anni di storia”

Incendi a Palermo, il sindaco: “Quasi tutti gli sfollati sono rientrati a casa”

“A Palermo gli sfollati erano poco più di mille, ora quasi tutti hanno fatto rientro nelle loro case”, dice il sindaco Roberto Lagalla. “Sono stati messi a disposizione – sottolinea – due alberghi, in cui contiamo una ventina di persone ancora ospitate a cura del Comune. Certo, i danni alle case e ad alcune attività commerciali esistono e sono evidenti”.

Sicilia assediata dagli incendi: le fiamme lambiscono le abitazioni a Palermo

Schifani: “Il cambiamento dell’ecosistema pericolo per le persone”

“La situazione incendi ormai è sotto controllo, ma ieri è stata una giornata tragica: abbiamo avuto temperature vicine ai 50 gradi, con punte di 48 a Catania. Il cambiamento dell’ecosistema rischia di attentare all’incolumità di tante persone e tanti luoghi”. Così il governatore siciliano Renato Schifani, in collegamento con Rai Radio1. “L’Italia – prosegue Schifani – in questo momento è spaccata in due tra incendi al sud e temporali al nord, questa è una situazione che non agevola le forze dell’ordine. Ad ogni modo, la Sicilia ieri ha dimostrato di avere un piano di interventi non indifferente e anche i ministri competenti ci hanno dato una mano”.

Blackout a Palermo, mezza città senza luce

Mezza Palermo si è svegliata al buio. Interi quartieri, da piazza Unità d’Italia alla zona del porto, da Ballaró a Brancaccio, sono in blackout da ore. Stessa situazione negli uffici dell’assessorato dei Beni culturali in via delle Croci dove i dipendenti sono fuori dalle stanze da stamattina. Ieri un gruppo di residenti di Vergine Maria ha bloccato la strada per protesta, anche nella borgata marinara infatti la luce è saltata per ore. L’Enel da giorni è impegnata in vari interventi: le cabine elettriche non reggono alle elevate temperature e i cavi della rete sotto l’asfalto vengono danneggiati dal forte calore. Così la luce si salta.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *