Gli incursori ucraini all’assalto oltre il fiume Dnepr

Pubblicità
Pubblicità

Kiev non vuole dare tregua ai russi in ritirata. E lancia i suoi incursori all’assalto verso la sponda orientale del fiume Dnepr, la barriera dietro la quale si è trincerata l’armata di Mosca. Il video della propaganda ucraina mostra i gommoni dei commandos che attraversano il fiume nella luce del tramonto. Non sono state fornite informazioni sulla loro missione. I canali Telegram russi questa mattina però hanno parlato di un attacco delle forze speciali ucraine contro il villaggio di Pokrovskoye, che si trova sulla striscia di Kinburn: una lingua di sabbia nel mezzo dell’estuario del Dnepr. Le teste di cuoio del 73rd Marine Special Operations Center, l’equivalente ucraino dei Navy Seal americani, avrebbero preso terra ingaggiando una sparatoria con il presidio russo. L’operazione probabilmente è stata lanciata per disturbare i russi e studiare i punti deboli della loro nuova linea difensiva.

a cura di Gianluca Di Feo

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source