Goggia regina della velocità, il terzo trionfo arriva in superG

Pubblicità
Pubblicità

Ancora Sofia Goggia. Senza dominare, vincendo stavolta in rimonta quando per buona parte della gara era rimasta indietro. La tre giorni in Canada si conclude con un trionfo per la campionessa olimpica e futura portabandiera a Pechino 2022, che dopo le due discese di venerdì e sabato ha vinto anche il superG a Lake Louise, su una pista su cui non aveva mai vinto. Successo numero 14 in Coppa del mondo per lei, ormai Isolde Kostner (15 successi) è quasi raggiunta, e manca poco anche all’aggancio della coppia Brignone-Compagnoni (16). Tra le prime dieci anche altre azzurre: quinta Federica Brignone (che ha abbracciato a lungo Sofia al traguardo), settima Elena Curtoni dietro Mikaela Shiffrin.

(afp)

La rimonta nell’ultimo tratto

In una giornata assolata sulla Olympic di Lake Louise, Sofia Goggia ha accusato 15 centesimi di ritardo al primo intermedio, saliti a 25 dopo 45 secondi: una prestazione che fino a quel momento valeva il sesto posto. Ma al primo rilevamento della velocità la bergamasca si è dimostrata la più veloce superando i 123 all’ora, prologo di una rimonta non ancora visibile al terzo intermedio (25 centesimi di ritardo e terzo posto), ma dilagante nell’ultimo tratto di pista di puro scorrimento, in cui Sofia ha recuperato tutto lo svantaggio. Scavalcando di 11 centesimi la svizzera Lara Gut-Behrami, in grande ripresa ma non abbastanza da contenere il ritorno dell’azzurra. Al terzo posto l’austriaca Mirjam Puchner. In superG la bergamasca non vinceva dal 14 dicembre 2019, quando superò Federica Brignone per un centesimo a Sankt Moritz.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source