Governo lappello dei deputati Pd a Zingaretti Ora decisioni responsabili. No a elezioni anticipate

Governo, l’appello dei deputati Pd a Zingaretti: “Ora decisioni responsabili. No a elezioni anticipate”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

180732173 2dd783fb 8df9 47db 909e ddcec35c43e3

Un confronto sulla delicata situazione all’interno della maggioranza. Perchè “servono decisioni responsabili e bisogna evitare le elezioni anticipate”. A chiedere un incontro urgente tra i parlamentari e i vertici del Partito Democratico, sono alcuni deputati dem che hanno impugnato carta e penna e scritto un’accorata lettera al segretario del Pd, Nicola Zingaretti, al vicepresidente Andrea Orlando, al capo delegazione e ministro ai Beni culturali Dario Franceschini e al capogruppo alla Camera dei deputati, Graziano Delrio.

“La decisa, e per certi versi pericolosa, accelerazione che il confronto politico interno alla maggioranza di governo – si legge nell’appello – ha assunto nel periodo a cavallo delle festività di fine anno, impone a nostro avviso un confronto serio e profondo ad iniziare dai gruppi parlamentari”. Per questo, prosegue la lettera, “ci rivolgiamo a voi consapevoli delle nostre responsabilità: perché ci appare  necessario un momento di approfondimento e confronto politico che assume particolare rilevanza nelle eccezionali condizioni che stiamo vivendo”.

Governo, tensione altissima. Conte: “Rafforzare solidità della squadra, disponibile al dialogo”. Il Pd: “No a giochi di potere”

A firmare l’appello sono l’ex presidente dem della Camera Laura Bodrini, i deputati del Pd Gianluca Benamati, Pietro Navarra, Martina Berlinghieri, Fausto Raciti, Vincenza Bruno Bossio, Alberto Pagani, Susanna Cenni, Antonella Incerti, Andrea Frailis e Lia Quartapelle. “Siamo del parere che il momento grave che attraversa il nostro Paese – scrivono – imponga atteggiamenti e decisioni responsabili, senza fughe in avanti nella consapevolezza che gli italiani attendono un’azione di governo  capace di alleviare il loro disagio e i loro problemi quotidiani”.

Per i deputati del Pd “la difficoltà della situazione attuale, che ha pochi precedenti storici, ci porta a constatare che l’ipotesi di elezioni anticipate sarebbe un danno enorme per il Paese. E che non fornirebbe nessuna delle risposte che gli Italiani attendono e risulterebbe incomprensibile a livello internazionale. Un allontanamento dalle proprie responsabilità e una sconfitta per l’attuale maggioranza”. Alla stessa maniera, proseguono nella lettera, “l’azione dell’attuale esecutivo non può bloccarsi fra veti e conflitti sino a produrre una situazione nella quale si determini uno stallo indesiderato e indesiderabile. Così come apparirebbero irrealistiche combinazioni parlamentari equivoche e deboli dettate solo dal desiderio di evitare le urne”.

Per affrontare tutti questi temi e dubbi, i firmatari lanciano quindi l’appello a Zingaretti e ai vertici del partito “confidando in uno scambio tra di noi, con la solida certezza che si condividano le nostre preoccupazioni sul futuro del Paese e del nostro partito”.


Go to Source