Governo Renzi evoca crisi Pd avverte se Papeete di Natale si va al votoAdnkronos

Governo: Renzi evoca crisi, Pd avverte ‘se Papeete di Natale, si va al voto’/Adnkronos

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

11 dicembre 2020

Roma, 11 dic. (Adnkronos) – Matteo Renzi non si ferma. L’intervista al Pais in cui evoca la crisi di governo, proprio mentre il premier Giuseppe Conte è impegnato nel Consiglio europeo a Bruxelles, segna un upgrade significativo nello scontro. E stavolta sia M5S che Pd intervengono a difesa del presidente del Consiglio. “È irresponsabile attaccare il governo di cui si fa parte, per di più da un quotidiano estero, minacciando addirittura una crisi mentre il Consiglio europeo è ancora in corso e l’Italia sta facendo valere le proprie ragioni”, sbotta il capodelegazione 5 Stelle, Alfonso Bonafede. “Non solo non è accettabile, ma è irrispettoso nei confronti di tutti gli italiani”.
Ma la risposta più dura arriva dal Pd. E va dritta al punto. La crisi evocata da Renzi e la convinzione del leader Iv che il voto non sia affatto l’esito più scontato. ”Al voto in caso di crisi? No, prima occorre verificare se c’è una maggioranza”. Già stamattina Goffredo Bettini in un’intervista la metteva in modo del tutto diverso avvertendo i renziani: “Secondo me impossibile continuare la legislatura con altre soluzioni. Nessuno sarebbe piu’ in grado di mettere in piedi ipotesi credibili”. In serata, poi, l’affondo di Andrea Orlando che accosta Renzi a Matteo Salvini. “Mi auguro che la vicenda di queste ultime ore non produca un Papeete natalizio, perchè credo che questo Paese non ne abbia bisogno. Se però dovesse essere così, dovremo utilizzare la legge elettorale che c’è, non potremo inventarci molto altro”.
Orlando però indica anche una strada possibile per ricomporre il quadro: quella di riprendere, in modo costruttivo, il percorso per il programma di fine legislatura sia sul versante delle riforme istituzionale che quelle socio-economiche legate anche al Recovery. “Se si ritrova una dinamica di collaborazione, anche correggendo gli errori fatti, penso che la questione delle istituzioni diventi ancora più importante, perché in queste ore abbiamo bruciato un credito accumulato nell’arco di mesi”.



Go to Source